Mondegreen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

In linguistica un mondegreen è un'inesatta percezione di una frase, che viene scambiata per una omofona. Un mondegreen si può produrre casualmente o per l'intenzione dell'autore di includere un significato ulteriore o alternativo.

Il termine è stato coniato dalla scrittrice americana Sylvia Wright, nel saggio "La morte di Lady Mondegreen", pubblicato sull'Harper's Magazine del novembre 1954.