Modo (periodico)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Modo
StatoItalia Italia
Linguaitaliano
Periodicitàmensile
Genererivista di design
FondatoreAlessandro Mendini
Fondazione1977
Chiusura2006
SedeMilano
EditoreR.D.E. Ricerche Design Editrice[1][2]
DirettoreAlessandro Mendini, Franco Raggio, Andrea Branzi, Cristina Morozzi, Almerico de Angelis
ISSN0391-3635 (WC · ACNP)
 

Modo è stata una rivista italiana di design pubblicata dal 1977 ai primi mesi del 2006 dalla casa editrice milanese Ricerche e Design Editrice (R.D.E)[1][2].

Fondata nel 1977 da Valerio Castelli, Giovanni Cutolo e Alessandro Mendini, esponente di punta del radical design italiano, che l'ha diretta fino al 1979, Modo negli anni successivi ha visto avvicendarsi alla direzione altre quattro importanti figure del design: Franco Raggi[3], Andrea Branzi, Cristina Morozzi[4] e Almerico De Angelis[5].

Per 28 anni il mensile si è fatto portavoce della cultura progettuale italiana e internazionale (il sottotitolo, scelto da Mendini, è Rivista di cultura del progetto) conservando sempre un atteggiamento di stimolo e curiosità nei confronti delle nuove tendenze, spesso ponendosi in contraddizione con le idee correnti, con intento polemico e provocatorio[senza fonte][1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Biblioteca – Riviste: MODO, su ordinearchitetti.mi.it, Ordine degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori della provincia di Milano. URL consultato il 17 giugno 2018.
  2. ^ a b Modo [Revue]: mensile di informazione sul design, su Bibliothèque Kandinsky, Centre Pompidou, Parigi. URL consultato il 17 giugno 2018.
  3. ^ Franco Raggi, Lezioni di design
  4. ^ Cristina Morozzi: la signora del design, Corriere della Sera di Milano, 3 dicembre 2014.
  5. ^ Almerico de Angelis ci ha lasciati, Aiap, 14 settembre 2005