Missionarie clarisse del Santissimo Sacramento

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stemma delle Missionarie Clarisse del Santissimo Sacramento: Oportet illum regnare - "Bisogna che egli regni" (I Cor 15:25)

Le Missionarie Clarisse del Santissimo Sacramento (in spagnolo Misioneras Clarisas del Santísimo Sacramento) sono un istituto religioso femminile di diritto pontificio: le suore di questa congregazione pospongono al loro nome la sigla M.C.[1]

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

La congregazione deriva dalla comunità missionaria fondata a Cuernavaca nel 1945 da Manuela de Jesús Arias Espinosa (1904-1981), monaca clarissa sacramentaria. Il 22 giugno 1951 la Santa Sede autorizzò la comunità di Cuernavaca a separarsi dalle clarisse sacramentarie e a costituirsi in congregazione dedita all'apostolato attivo; le costituzioni delle missionarie clarisse ottennero l'approvazione pontificia il 5 maggio 1953.[2]

Attività e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Le religiose dell'istituto si dedicano a varie forme di apostolato (istruzione, catechesi, assistenza ai malati, missioni) e all'adorazione del Santissimo Sacramento in spirito di riparazione.[2]

Le suore sono presenti nelle Americhe (Argentina, Costa Rica, Messico, Stati Uniti d'America), in Asia (Corea del Sud, Giappone, India, Indonesia), in Africa (Nigeria, Sierra Leone) e in Europa (Irlanda, Italia, Russia);[3] la sede generalizia è a Roma, in zona Montesacro.[1]

Alla fine del 2008 la congregazione contava 576 religiose in 59 case.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Ann. Pont. 2010, p. 1525.
  2. ^ a b M. del Socorro Obregón Baranza, DIP, vol. V (1978), coll. 1524-1525.
  3. ^ Misioneras Clarisas, misionerasclarisas.com. URL consultato il 31 marzo 2011.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Annuario Pontificio per l'anno 2010, Libreria Editrice Vaticana, Città del Vaticano 2010. ISBN 978-88-209-8355-0.
  • Guerrino Pelliccia e Giancarlo Rocca (curr.), Dizionario degli Istituti di Perfezione (DIP), 10 voll., Edizioni paoline, Milano 1974-2003.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cattolicesimo Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cattolicesimo