Minareti oscillanti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Minareti oscillanti
Menar-e-jomban esfahan.jpg
Ingresso della moschea con i minareti laterali
StatoIran Iran
ProvinciaIsfahan
LocalitàIsfahan
Religionemusulmana
Stile architettonicoArchitettura safavide
CompletamentoXIV secolo

Coordinate: 32°39′01.49″N 51°35′39.08″E / 32.650414°N 51.594189°E32.650414; 51.594189I Minareti oscillanti (Monar Jonban o Menar-e-jomban) sono un monumento di Isfahan, in Iran. La costruzione iniziò nel XIV secolo per coprire la tomba di Amu Abdollah Soqla. La loro caratteristica notevole è che se uno dei minareti è scosso, l'altro minareto oscilla pure.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'iwan (eyvān) e la veranda sono stati probabilmente costruiti poco dopo il 1316 come un santuario per Amu Abdollah Soqla, un eremita sepolto qui. I minareti sono stati costruiti in mattoni più tardi, e sono probabilmente originari della dinastia safavide (secoli XV al XVII).

L'iwan è di 10 metri di altezza e 10 metri di larghezza, i minareti sono 7 metri più alti e sono 4 metri di circonferenza.[1] Il tetto sopra il santuario contiene alcuni mattoni apprezzabili.

I minareti oscillanti[modifica | modifica wikitesto]

Uno dei minareti oscillanti

I minareti sono i responsabili della fama del santuario altrimenti architettonicamente insignificante. A causa del rapporto tra l'altezza e la larghezza dei minareti e la larghezza dell'iwan, se uno dei minareti oscilla, l'altro trema all'unisono. Questo esempio di oscillazione accoppiato può essere osservato da terra.

Danni strutturali[modifica | modifica wikitesto]

Le travi di legno sulla parte superiore dei minareti sono state messe lì per facilitare l'oscillazione dei minareti, ma la presenza del legno nella muratura provoca altre complicazioni. L'oscillazione ripetuta è stata responsabile di notevoli danni strutturali.

Le oscillazioni da parte dei visitatori sono, in teoria, limitate a una volta ogni venti minuti. Tuttavia, in particolare durante le vacanze, c'è un flusso costante di persone che sperimentano con il fenomeno. Il danno è localmente ritenuto da alcuni essere stato causato durante i periodi di occupazione da parte dei soldati britannici.

Imanshahr dei minareti oscillanti[modifica | modifica wikitesto]

Vi è un altro paio di minareti oscillanti anche nella provincia di Isfahan, a Iranshahr, del precedente periodo della dinastia ilkhanide. Sono stati costruiti durante il tempo di Öljaitü (1280-1316). Questi hanno perso i due terzi delle parti superiori. Ad Ahmedabad, in India c'è anche un minareto oscillante.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Honarfar, Lotfollah; "A Treasure of the Historical Monuments of Isfahan"; Saghafi (1966).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]