Mike Dooley

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mike Dooley

Mike Dooley (Orange, 7 febbraio 1961) è uno scrittore e imprenditore statunitense, infatti fa parte del movimento filosofico New Thought, ed è inoltre autore di uno dei best seller del New York Times [1], infatti i suoi insegnamenti racchiudono la premessa che "i nostri pensieri diventano cose", un'espressione che lo ha reso popolare nel libro di Rhonda Byrne e nel film-documentario "The Law of Attraction" e The Secret [2][3].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dooley si è laureato all'Università della Florida nel 1983 con un Bachelor of Science in Contabilità.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Dooley ha lavorato in Florida, Arabia Saudita e Massachusetts come specialista fiscale internazionale per Price Waterhouse Coopers[4] prima di co-fondare TUT Enterprises Inc. nel 1989 con suo fratello, Andy Dooley e sua madre.[5]

TUT ha venduto la sua propria linea di magliette e regali in una piccola catena di negozi e attraverso un distributore a Jyoetsu, in Giappone. Nel 1999 la società ha cessato le sue attività di vendita al dettaglio e all'ingrosso e Dooley è diventato l'unico azionista, trasformando il business in "Adventurer's Club" di oggi per celebrare l'avventura della vita.. Dall'agosto del 2015 c'erano 700.000 membri che ricevono le e-mail giornaliere di Dooley[6] che si sono trasformati in libri, calendari, biglietti di auguri e tour mondiali.[7]

Libri e altre pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Hardcover Advice, New York Times, 27 settembre 2009.
  2. ^ Teachers, su thesecret.tv, The Secret, 2006. URL consultato il 4 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 19 maggio 2015).
  3. ^ Life bookshelf, su thestar.com.my.
  4. ^ Copia archiviata, su ukprogressive.co.uk. URL consultato il 4 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 3 settembre 2018).
  5. ^ Copia archiviata, su canada.com. URL consultato il 4 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 24 marzo 2016).
  6. ^ Copia archiviata, su inspired-entrepreneur.com. URL consultato il 4 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 14 marzo 2014).
  7. ^ authors.simonandschuster.com, http://authors.simonandschuster.com/Mike-Dooley/44258035/biography.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN219984201 · ISNI (EN0000 0000 3651 5787 · LCCN (ENno2011175287 · BNF (FRcb165092357 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2011175287