Melting pot

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Melting pot (tradotto come "crogiuolo","calderone") è l'espressione che si usa per indicare quel tipo di società che vive e permette la commistione di elementi di origini eterogenee diversi (etnici, religiosi ecc.), con il risultato di costruire una identità condivisa.

L'espressione è utilizzata soprattutto per descrivere la società degli Stati Uniti d'America, una nazione fondata dall'unione di ex colonie di diverse origini nazionali (inglesi, olandesi, francesi, spagnole ecc.) e identità religiose (anglicani, calvinisti, battisti, quaccheri, cattolici), situazione successivamente approfondita dall'immigrazione europea del XIX e XX secolo e dalla conseguente americanizzazione, contemporanea alla Prima Guerra Mondiale. L'immagine del "crogiolo" associata agli statunitensi fu impiegata per la prima volta dal drammaturgo Israel Zangwill nell'opera Melting Pot, pubblicata nel 1908.

Melting pot è anche uno dei nomignoli della città di New York, in ragione del fatto che una caratteristica della metropoli è la convivenza, seppur spesso in condizioni e luoghi diversi, di persone di culture tra loro molto diverse, come in un grosso calderone.