Melomys leucogaster

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Melomys leucogaster
Immagine di Melomys leucogaster mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Euarchontoglires
Ordine Rodentia
Sottordine Myomorpha
Superfamiglia Muroidea
Famiglia Muridae
Sottofamiglia Murinae
Genere Melomys
Specie M.leucogaster
Nomenclatura binomiale
Melomys leucogaster
Jentink, 1908
Sinonimi

M.latipes

Melomys leucogaster (Jentink, 1908) è un roditore della famiglia dei Muridi endemico della Nuova Guinea.[1][2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Dimensioni[modifica | modifica wikitesto]

Roditore di medie dimensioni, con la lunghezza della testa e del corpo tra 153 e 154 mm, la lunghezza della coda tra 134 e 142 mm, la lunghezza del piede di 30 mm e un peso fino a 146 g.[3]

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

Le parti superiori variano dal grigiastro al grigio-brunastro, mentre le parti ventrali sono bianco crema. Le orecchie sono piccole. Le vibrisse sono lunghe fino a 69 mm. I piedi sono grigi, robusti e con grossi artigli. La coda è più corta della testa e del corpo, bruno-nerastra sopra, più chiara sotto ed è ricoperta da 11-14 anelli di scaglie per centimetro, corredata ciascuna da un singolo pelo.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Comportamento[modifica | modifica wikitesto]

È una specie arboricola. Si rifugia negli alberi cavi.

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

Le femmine danno alla luce 2 piccoli alla volta.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Questa specie è diffusa nel versante meridionale della cordigliera centrale della Nuova Guinea fino alle coste adiacenti. Una popolazione isolata è presente nel nord-ovest dell'isola.

Vive nelle foreste tropicali umide fino a 1.400 metri di altitudine. Si trova spesso anche su isolotti privi di alberi lungo la costa.

Stato di conservazione[modifica | modifica wikitesto]

La IUCN Red List, considerato il vasto areale, la popolazione numerosa, la tolleranza alla presenza umana e la mancanza di reali minacce, classifica M.leucogaster come specie a rischio minimo (LC).[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Leary, T., Singadan, R., Menzies, J., Wright, D., Aplin, K. & Helgen, K. 2008, Melomys leucogaster, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2018.1, IUCN, 2017.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Melomys leucogaster, in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  3. ^ Flannery, 1995

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Tim F. Flannery, Mammals of New Guinea, Cornell University Press, 1995, ISBN 9780801431494.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi