Matera Laser Ranging Observatory

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il Matera Laser Ranging Observatory o Osservatorio Laser di Matera è un osservatorio dell'Agenzia Spaziale Italiana del Centro Spaziale di Matera. Si mostra come un telescopio riflettore cassegrain del diametro di 1,5 m, ma la sua funzione è di determinare le orbite esatte di satelliti artificiali e ricavare misure geodetiche ad alta precisione.[1][2] Per fare ciò emette dei fasci laser, della frequenza di una decina di impulsi al secondo e ciascuno della durata di qualche picosecondo. In questo modo arriva a determinare spostamenti dell'ordine di pochi cm negli oggetti in orbita. Nel caso, ad esempio, del terremoto di Sumatra del 2004, si osservò un balzo[rispetto a cosa ?] di quasi 7 cm. Tali studi avvengono con maggior successo tramite satelliti come il LARES, fatto apposta per riflettere verso il telescopio gli impulsi laser: nei casi di eventuali deviazioni si hanno prove dell'effetto di trascinamento, uno degli aspetti della relatività generale.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Centro Spaziale di Matera, in telesapzio.com. URL consultato l'11-03-2018 (archiviato dall'url originale l'11 marzo 2018).
  2. ^ La stazione laser di Matera vede LARES, in asi.it. URL consultato l'11-03-2018 (archiviato dall'url originale l'11 marzo 2018).
  3. ^ Da Matera raggi laser per misurare le forme della Terra, su corriere.it, 23 gennaio 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]