Mario Saggin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mario Saggin
Mario Saggin.jpg

Deputato dell'Assemblea Costituente
Gruppo
parlamentare
Democratico Cristiano
Collegio Collegio Unico Nazionale
Sito istituzionale

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature I
Incarichi parlamentari
  • I Legislatura della Repubblica italiana

Commissione speciale per l'esame del disegno di legge n.2511: "provvedimenti per lo sviluppo dell'economia e l'incremento dell'occupazione" Vicepresidente dal 22 febbraio 1952 al 24 giugno 1953


Dati generali
Partito politico DC
Titolo di studio laurea in scienze economiche
Professione commercialista

Mario Saggin (Padova, 8 dicembre 18956 gennaio 1981) è stato un politico e partigiano italiano.

Eletto all'Assemblea Costituente nelle file della Democrazia Cristiana, venne confermato nella I legislatura. Nel terzo Governo De Gasperi ricoprì l'incarico di Alto Commissario aggiunto per l'alimentazione.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Commercialista di professione, dopo l'Armistizio nel 1943, fu tra i fondatori dei primi movimenti di resistenza nel padovano. Membro del Comitato di Liberazione Nazionale fu incaricato di organizzare la resa dell'esercito tedesco nella città veneta, riuscendo a evitare il passaggio delle truppe nel capoluogo durante la ritirata.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ IL 25 APRILE DIMENTICATO MARIO SAGGIN, su ilgazzettino.it. URL consultato il 28 aprile 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]