Mariana de Paredes y Flores

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Santa Maria Anna di Gesù de Paredes
SantaMarianaJesus.jpg
Nascita 31 ottobre 1618
Morte 26 maggio 1645
Venerata da Chiesa cattolica
Beatificazione 20 novembre 1853 da papa Pio IX
Canonizzazione 9 luglio 1950 da papa Pio XII

Mariana de Paredes y Flores, in religione Maria Anna di Gesù (Quito, 31 ottobre 1618Quito, 26 maggio 1645), è stata una religiosa ecuadoriana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Di nobili natali, rimase presto orfana: sin dall'infanzia si dedicò all'esercizio della pietà e della mortificazione. Si vide negato il permesso di entrare in un ordine religioso e fece privatamente professione dei voti di povertà, obbedienza e castità: si pose sotto la direzione spirituale dei padri della Compagnia di Gesù e adottò il nome di Maria Anna di Gesù.

Ammessa nel terz'ordine francescano nel 1639, trascorse il resto della sua vita in preghiera e penitenza in una stanza della sua abitazione. In occasione delle numerose calamità (epidemie e terremoti) che colpirono il suo paese nel 1645, offrì a Dio la sua vita in cambio della salvezza dei suoi concittadini.

Il culto[modifica | modifica wikitesto]

Oggetto di devozione popolare sin dalla morte, le è intitolato l'Istituto di Santa Marianna di Gesù, fondato nel 1873 dalla beata Mercedes Molina y Ayala.

Beatificata nel 1853, è stata proclamata santa da papa Pio XII il 9 luglio del 1950: è la prima santa della repubblica dell'Ecuador, dove è conosciuta con l'appellativo di "giglio di Quito".

Il Martirologio Romano colloca la sua memoria al giorno 26 maggio.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN3629272 · ISNI (EN0000 0000 6134 502X · LCCN (ENnr91038411 · GND (DE132284952 · CERL cnp00864329