Marcianopoli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Marcianopoli
Dioecesis Thraciae 400 AD.png
La Tracia nel 400 d.C.
Civiltà Civiltà romana
Utilizzo Città
Localizzazione
Stato Bulgaria Bulgaria
Distretto Varna
Mappa di localizzazione

Coordinate: 43°13′30″N 27°35′06″E / 43.225°N 27.585°E43.225; 27.585

Moneta di Marcianopoli (Mesia inferiore) coniata dal governatore Tullio Menofilo (238-241) a nome dell'imperatore Gordiano III.

Marcianopoli fu una città fondata dall'imperatore Traiano in Tracia, in onore della sorella Ulpia Marciana.

Assurse rapidamente a città di rilevante importanza, e Diocleziano la volle capitale della Mesia Seconda. Fu in seguito Giustiniano a restaurarla e donarle una fortificazione.

Attualmente ne restano solo alcune rovine a Preslav nei pressi della città di Devnja, in Bulgaria dell'est. Ci furono molto battaglie vicino a Marcianopoli. Molti furono gli assassinati tra i capi-banda catturati, molte nobildonne di diverse tribù furono fatte prigioniere, e le provincie romane furono riempite con schiavi o lavoratori sciti.

Tra l'893 ed il 972 d.C. fu una delle più importanti città medioevali nel sud-est europeo. Oggi le rovine sono situate a 20 km a sud-ovest della città di capoluogo di regione Šumen e ad ovest della città Veliki Preslav circa 10100 ab.

Archeologia Portale Archeologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di archeologia