Mailchimp

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mailchimp
Logo
StatoStati Uniti Stati Uniti
Forma societariaazienda privata
Fondazione2001
Fondata daBen Chestnut
Mark Armstrong
Dan Kurzius
Sede principaleAtlanta
Settoreinternet
ProdottiEmail marketing
Sito webmailchimp.com/

Mailchimp è una piattaforma americana di automazione del marketing e un servizio di email marketing. La piattaforma è il nome commerciale del suo operatore, Rocket Science Group, una società americana fondata nel 2001 da Ben Chestnut e Mark Armstrong,[1] con Dan Kurzius che si unisce in un secondo momento.[2][3] "Mailchimp, dal nome del suo personaggio di e-card più popolare, è stato lanciato nel 2001 ed è rimasto un progetto secondario per diversi anni, guadagnando qualche migliaio di dollari al mese" [4] . Mailchimp è iniziato come servizio a pagamento e ha aggiunto un'opzione freemium nel 2009. La società è rimasta di proprietà dei suoi co-fondatori e non ha accettato fondi di venture capital.

La piattaforma permette di creare newsletter attraverso numerosi template gratuiti o semplicemente con una impaginazione personalizzata dall'utente e successivamente, programmare l’invio automatico di queste ultime.

Il servizio è gratuito ma presenta delle limitazioni, come ad esempio: invii limitati al mese o numero massimo di iscritti alla newsletter. MailChimp offre degli abbonamenti.

Campagne di marketing[modifica | modifica wikitesto]

Come inserzionista di podcast, Mailchimp ha anche sponsorizzato il lancio di Serial, un podcast che esplora un caso di omicidio su più episodi. Durante la serie le parodie di Serial hanno preso di mira diversi aspetti dello spettacolo, incluso lo sponsor del podcast (in particolare il meme "MailKimp").[5][6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Russell Grantham, 'Everything came and went too fast,' dot-com vet says, in Atlanta Journal Constitution.
  2. ^ crunchbase.com, http://www.crunchbase.com/company/mailchimp. URL consultato il 17 giugno 2013.
  3. ^ (EN) Farhad Manjoo, Mailchimp and the Un-Silicon Valley Way to Make It as a Start-Up, in The New York Times, 5 ottobre 2016, ISSN 0362-4331 (WC · ACNP). URL consultato il 7 giugno 2017.
  4. ^ (EN) Alex Konrad, Forbes, https://www.forbes.com/sites/alexkonrad/2018/10/08/the-new-atlanta-billionaires-behind-an-unlikely-tech-unicorn/. URL consultato l'8 maggio 2020.
  5. ^ Mike Roe, 89.3KPCC, 8 novembre 2014, http://www.scpr.org/blogs/newmedia/2014/11/08/17539/serial-the-hottest-podcast-with-the-most-spot-on-p/. URL consultato il 12 novembre 2014.
  6. ^ Molly Fitzpatrick, V[ ]cative, Vocativ, 6 novembre 2014, http://www.vocativ.com/culture/media/mailchip-serial/. URL consultato il 12 novembre 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]