Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Maheśvarānanda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Maheśvarānanda (India, XIII secoloXIV secolo) è stato un filosofo indiano.

Maheśvarānanda visse intorno al 1300 e.v. a Chidambaram in India, e fu iniziato alle scuole del Krama e dello Śrīvidyā. Scrisse il Mahārthamañjarī ("La fiorescenza del Grande insegnamento"), opera di 70 versi in lingua marathi, dopo aver ricevuto la visione della Dea, come egli stesso afferma.[1]

Maheśvarānanda può considerarsi un continuatore del Krama[2] nel Sud dell'India, tradizione religiosa dello shivaismo kashmiro sviluppatasi verso la fine del primo millennio della nostra era.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Wallis 2012.
  2. ^ Nota anche col nome di Mahārtha.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]