Machapuchare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Machapuchare
Machapuchare.jpg
Stato Nepal Nepal
Provincia Gandaki
Altezza 6.993 m s.l.m.
Catena Himalaya
Coordinate 28°29′42″N 83°56′57″E / 28.495°N 83.949167°E28.495; 83.949167Coordinate: 28°29′42″N 83°56′57″E / 28.495°N 83.949167°E28.495; 83.949167
Data prima ascensione inviolata
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Nepal
Machapuchare

Machapuchare (o Machchapuchchare) è una montagna nell'Himalaya nepalese, alta 6993 metri; si erge di fronte alla città di Pokhara, ed è sacra per i locali. La montagna per la sua forma slanciata ed il panorama in cui si inserisce, è considerata una delle più spettacolari al mondo.

Nessun alpinista, individualmente o in spedizione, ha mai raggiunto la sommità del Machapuchare fino ad oggi. L'unico tentativo documentato risale al 1957, quando l'alpinista inglese Wilfrid Noyce si fermò a 50 m dalla vetta per rispetto alle tradizioni locali. Da allora, la montagna è stata dichiarata sacra e interdetta agli alpinisti. Sembra però che la vetta sia stata scalata illegalmente dall'alpinista neozelandese Bill Denz negli anni ottanta.[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) SummitPost (in inglese)

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]