MARC (fiera)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il MARC (acronimo di Mostramercato delle Attrezzature Radioamatoriali e Componentistica[1]) è una fiera italiana dedicata all'elettronica, all'informatica ed alle attrezzature da radioamatore[2], che si propone di promuovere e sviluppare la produzione, la commercializzazione e l'utilizzazione dei componenti elettronici e delle apparecchiature per telecomunicazioni in campo nazionale ed internazionale[1]. Si tiene due volte l'anno presso il padiglione C della Fiera di Genova, con il patrocinio[1][3] e la partecipazione[3] dell'Associazione Radioamatori Italiani.

L'edizione 2002 del Marc di primavera registra un'affluenza di 12 000 persone[4]. Il numero di espositori è tipicamente superiore a 120[5].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La prima edizione del MARC si tiene nel 1980[2], con cadenza annuale, nel periodo pre-natalizio. Dal 1993[6] la cadenza diviene semestrale, grazie all'istituzione di un'edizione primaverile, denominata appunto MARC di primavera, che si tiene nel mese di aprile.

Il MARC è inizialmente dedicato al mondo dei radioamatori, con particolare riguardo agli apparati d'epoca, surplus militari, componentistica NOS ed usata, successivamente la formula evolve portando il campo di interesse ad estendersi verso le nuove tecnologie e tendenze che, nel corso degli anni, interessano il mondo dell'elettronica, dell'informatica e delle telecomunicazioni. Oggi il MARC abbraccia tra l'altro i settori relativi a telecomunicazioni analogiche e digitali, telefonia cellulare, sicurezza elettronica, componentistica, editoria tecnica, informatica. Trattandosi di una mostra mercato, è ovviamente possibile l'acquisto da parte del pubblico[1] (ed in alcuni casi anche la vendita) di gran parte del materiale presente.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d REGOLAMENTO GENERALE della Manifestazione Fieristica denominata "MARC", 2003. URL consultato il 1º dicembre 2012.
  2. ^ a b MARC Fiera di Genova - Studio Fulcro, su studiofulcro.it. URL consultato il 30 novembre 2012 (archiviato dall'url originale il 26 novembre 2012).
  3. ^ a b Sezione A.R.I. Genova, su arigenova.it. URL consultato il 30 novembre 2012 (archiviato dall'url originale il 3 febbraio 2012).
  4. ^ Studio Fulcro, dato affluenza, su web.tiscali.it. URL consultato il 30 novembre 2012.
  5. ^ Studio Fulcro, dato numero organizzatori, su web.tiscali.it. URL consultato il 30 novembre 2012.
  6. ^ Studio Fulcro, su web.tiscali.it. URL consultato il 30 novembre 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Sito ufficiale, su studiofulcro.it. URL consultato il 30 novembre 2012 (archiviato dall'url originale il 26 novembre 2012).