Lukas Vesely

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lukas Vesely
Secondhand Serenade band cropped.jpg
Lukas Vesely (in primo piano) in concerto con Secondhand Serenade
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
GenereElettropop
Pop rock
Musica d'ambiente
Jazz
Periodo di attività musicale1991 – in attività
Strumentovoce, basso, piano, tastiera
EtichettaTreader
Album pubblicati5
Studio5

Lukas Vesely (Praga, 1977) è un cantante, bassista e pianista statunitense, fratello maggiore del cantautore John Vesely, conosciuto per il suo progetto da solista Secondhand Serenade[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Praga nel 1977[1], si trasferisce a Menlo Park, negli Stati Uniti, all'età di 3 anni[2]. Figlio di un musicista jazz professionista, comincia a prendere lezioni di piano dal padre dall'età di 6 anni[2]. Successivamente inizia a suonare anche il basso, partecipando a vari festival a San Francisco mentre è ancora alle scuole superiori[2]. Al college conosce Richard Stoltzman, che lo convince a partecipare al tour del figlio Peter Stoltzman con il batterista Alex Acuña[2]. Nel 2007 entra a far parte del Peter Stoltzman Trio, che oltre allo stesso Stoltzman comprende anche il batterista Bob Moses[2]. Dal 2008 suona la tastiera e successivamente il basso durante i concerti di Secondhand Serenade, progetto solista del fratello John[2]. Ha inoltre suonato il basso nel suo secondo e nel suo terzo e nel suo quarto album in studio.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

  • 2005 – Peace Prayer
  • 2006 – Time Standing Still
  • 2006 – Spaces Open Wide
  • 2009 – I Wake Up in a Dream
  • 2009 – Journey Through the Liquid State of Sound

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Steve Knopper, A twist in the story of John Vesely, su newsday.com. URL consultato il 29 marzo 2013 (archiviato dall'url originale il 19 aprile 2013).
  2. ^ a b c d e f (EN) Lukas Vesely's Bio, su broadjam.com. URL consultato il 29 marzo 2013.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]