Ludovico Mantegna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Ludovico Mantegna (Mantova, 1460/1470 – Mantova, 1510) è stato un pittore italiano.

Chiamato anche Lodovico Mantegna, fu un pittore italiano della Scuola di Mantova, attivo soprattutto nella sua città natale.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ludovico Mantegna era fratello di Francesco Mantegna e primo figlio di Andrea Mantegna. Entrambi furono pittori e allievi del loro padre. Nel 1506, dopo la morte del padre, Lodovico fece un inventario delle opere rimaste nello studio e, in particolare, parlò[1] di un Cristo dipinto in un guscio di noce, ch'egli poteva aver previsto per il suo funerale. Per questo motivo il dipinto fu esposto alla testa della sua bara durante il suo funerale assieme alla Sacra Famiglia e la famiglia del Battista e al Battesimo di Cristo.
Sposò Lebera Montagna.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ In una lettera scritta il 2 ottobre 1506 al duca di Mantova Francesco II.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]