Lorenzo Braccesi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Lorenzo Braccesi (1941) è un grecista italiano che ha insegnato nelle Università di Torino, Venezia e Padova[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Già docente ordinario di Storia greca, i suoi campi di studio sono la seconda colonizzazione greca in Italia e la cultura classica antica.[2]

Lorenzo Braccesi ha fondato la rivista Hespería, Studi sulla grecità di occidente (1990).

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Il problema del decreto di Temistocle (Bologna, Cappelli, 1968)
  • Grecità adriatica (Bologna, Pàtron, 1971, 1977)
  • Introduzione al De Viris illustribus (Bologna, Pàtron, 1973)
  • Le tirannidi (Milano, Bompiani, 1978, in Storia e civiltà dei Greci)
  • La Sicilia prima dei Greci (Napoli, Istituto Editoriale del Mezzogiorno, 1979, in Storia della Sicilia)
  • Epigrafia e storiografia (Napoli, Liguori, 1981)
  • Proiezioni dell'antico (Bologna, Pàtron, 1982)
  • La leggenda di Antenore (Padova, Signum, 1984, e ristampa Venezia, Marsilio, 1997)
  • L'ultimo Alessandro (Padova, Esedra, 1986)
  • L'antichità aggredita (Roma, L'Erma, 1989, 2006)
  • L'avventura di Cleonimo (Padova, Esedra, 1990)
  • Alessandro e la Germania (Roma, L'Erma, 1991)
  • Grecità di frontiera (Padova, Esedra, 1994)
  • Poesia e memoria (Roma, L'Erma, 1995)
  • I tiranni di Sicilia (Roma-Bari, Laterza, 1998)
  • Roma bimillenaria(Roma, L'Erma, 1999)
  • L'enigma Dorieo (Roma, L'Erma, 1999)
  • La Sicilia greca (scritto con Giovanni Millino; Roma, Carocci, 2000)
  • Grecità adriatica (Roma, L'Erma, 2001)
  • I Greci delle periferie. Dal Danubio all'Atlantico (Roma-Bari, Laterza, 2003)
  • L'Alessandra di Licofrone (Roma, L'Erma, 2004)
  • Guida allo studio della storia greca, in collaborazione con F. Raviola (Roma-Bari, Laterza, 2005, 2007)
  • L'Alessandro occidentale (Roma, L'Erma, 2006)
  • Terra di confine (Roma, L'Erma, 2007)
  • Epigrafia latina, con Ulrico Agnati (Bologna, Monduzzi, 2007)
  • Rimini salutifera (Bologna, Monduzzi, 2008)
  • La Magna Grecia, Bologna, il Mulino, 2008)
  • Sulle rotte di Ulisse. L'invenzione della geografia omerica, Collana Quadrante n. 157 (Roma-Bari, Laterza, 2010) ISBN 978-88-420-9308-4.
  • Archeologia e Poesia (Roma, L'Erma, 2011)
  • Marco Livio Druso Claudiano (Roma, L'Erma, 2012)
  • Giulia, la figlia di Augusto, Collana Storia e Società (Roma-Bari, Laterza, 2012) ISBN 978-88-420-9294-0.
  • Augusto. La vita raccontata da lui stesso (Collana Biografie, Edises, 2013) ISBN 978-88-795-9769-2.
  • Padova prima di Padova. La città e l'universo veneto (Quaderni delle Regaste n. 5, Cierre Edizioni, 2013) ISBN 978-88-831-4712-8.
  • Alessandro il Grande. La storia, il mito e le eredità culturali (Collana Biografie, Edises, 2014) ISBN 978-88-795-9815-6.
  • Padova romana. Da Augusto a Teodorico (Collana Quaderni delle Regaste n. 7, Cierre Edizioni, 2014) ISBN 978-88-831-4768-5.
  • Agrippina, la sposa di un mito (Collana Storia e Società, Roma-Bari, Laterza, 2015) ISBN 978-88-581-2106-1.
  • Livia. Avvenente, cinica, spregiudicata, fu la degna consorte di Augusto (Collana Profili n. 67, Roma, Salerno, 2016) ISBN 978-88-840-2965-2.
  • Zenobia l'ultima regina d'Oriente. L'assedio di Palmira e lo scontro con Roma (Collana Mosaici n. 7, Roma, Salerno, 2017) ISBN 978-88-697-3233-1.
  • L'avventura di Cleonimo. Livio e Padova (Collana Saggi, Il Polifilo, 2017) ISBN 978-88-711-5992-8.
  • Olimpiade regina di Macedonia. La madre di Alessandro Magno (Collana Piccoli saggi n.62, Roma, Salerno, 2019) ISBN 978-88-697-3361-1.
  • Alessandro al bivio. I Macedoni tra Europa, Asia e Cartagine (Collana Piccoli saggi n. 73, Roma, Salerno, 2020) ISBN 978-88-697-3534-9.
  • Arrivano i barbari. Le guerre persiane tra poesia e memoria (Collana Storia e Società, Roma-Bari, Laterza, 2020) ISBN 978-88-581-3994-3.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Curriculum vitae.
  2. ^ Lorenzo Braccesi, su oliveriana.pu.it. URL consultato il 28 settembre 2015.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN51702093 · ISNI (EN0000 0001 2279 839X · SBN CFIV013616 · BAV 495/146190 · LCCN (ENn81149614 · GND (DE132848716 · BNE (ESXX1211482 (data) · BNF (FRcb120193370 (data) · J9U (ENHE987007443794605171 · NSK (HR000636191 · CONOR.SI (SL7849571 · WorldCat Identities (ENlccn-n81149614