Legno ferro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Si indicano con il nome generico di legno ferro[1] una varietà di legnami generalmente caratterizzati da buone caratteristiche meccaniche. Si tratta di legname dalla notevole durezza e dalla densità elevata, spesso superiore a 1 gcm3. La lavorazione di questo legname richiede acciai ad alta resistenza in quanto comporta in genere una rapida usura dei comuni utensili da legno. Le varietà di legno ferro sono impiegate in ebanisteria, liuteria e archetteria.

La direttiva 2017/2398 ha stabilito a a 2 mg/m3 il limite massimo di esposizione alle polveri di legno duro.[2]

Specie[modifica | modifica wikitesto]

Le specie vegetali il cui legname è comunemente etichettato come "legno ferro" sono:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Legno, in Enciclopedia Italiana, Istituto dell'Enciclopedia Italiana.
  2. ^ Pubblicati i nuovi limiti europei per le polveri di legno, su federlegnoarredo.it, 17 gennaio 2018.
  3. ^ Black Ironwood, The Wood Database. URL consultato il 25 luglio 2014.
  4. ^ Desert Ironwood, The Wood Database. URL consultato il 25 luglio 2014.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

  • Legno serpente
  • Sideroxylon, dal greco sideros (σιδηρος) che significa "ferro", e xylon (ξύλον) che significa "legno"

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Hardwoods, su waynesword.palomar.edu. URL consultato il 25 luglio 2014 (archiviato il 26 luglio 2014).
Botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica