Larix occidentalis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Larice occidentale
Larix occidentalis 16822.JPG
William O. Douglas Wilderness
Stato di conservazione
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Pinophyta
Classe Pinopsida
Ordine Pinales
Famiglia Pinaceae
Genere Larix
Specie L. occidentalis
Nomenclatura binomiale
Larix occidentalis
Nutt.

Il Larice occidentale (Larix occidentalis) è una specie di larice nativa delle montagne dell'ovest del Nord America, sia in Canada, nelle province della Colombia Britannica e dell'Alberta, che negli Stati Uniti, nelle zone orientali di Washington ed Oregon, nonché nel nord dell'Idaho e ovest del Montana.

Morfologia[modifica | modifica wikitesto]

Aghi e coni maturi

È una conifera di grandi dimensioni, in grado di raggiungere altezze comprese fra i 30 ed i 60 metri, con un diametro del tronco talvolta superiore al metro e mezzo. La chioma è pressoché conica; i rami principali partono dal livello del terreno, quelli laterali risultano spesso pendenti. I germogli, come in tutte le specie del genere Larix, si presentano dimorfici, con una netta differenziazione in macroblasti, tipicamente lunghi 10–50 cm e ricoperti da un gran numero di gemme, e brachiblasti lunghi 1–2 mm con una singola gemma apicale. Le foglie sono aghiformi, verde chiaro, lunghe 2–5 cm e molto sottili; diventano gialle in autunno prima dell'abscissione, lasciando i pallidi rametti bruno-arancioni spogli fino alla primavera successiva.

Strobili[modifica | modifica wikitesto]

I coni sono cilindrico-ovoidali, lunghi 2–5 cm, con 40 od 80 scaglie, ognuna recante una brattea di 4–8 mm. Di colore rosso quando immaturi, diventano bruni con il passare del tempo e le scaglie si aprono o ripiegano per rilasciare i semi ad avvenuta maturità, a 4 o 6 mesi dall'impollinazione. i vecchi coni tipicamente rimangono sul ramo di origine per diversi anni, diventando di un grigio molto fosco. I semi sono un'importante fonte di cibo per molti uccelli, in particolare Carduelis pinus e Loxia leucoptera.

Distribuzione ed Habitat[modifica | modifica wikitesto]

La specie cresce fra i 500 ed i 2400 metri di altitudine, ed è estremamente resistente al freddo, risultando in grado di sopravvivere a temperature invernali inferiori ai -50 gradi. Cresce solo su suoli ben drenati, evitando i terreni acquitrinosi.

Usi[modifica | modifica wikitesto]

Il legno prodotto da questa specie è resistente e durevole, ma anche flessibile se ridotto in fogli sottili, ed è particolarmente ricercato per la costruzione di yacht; il legno utilizzato per questo scopo deve essere privo di nodi, e può essere perciò ottenuto solo da alberi particolarmente anziani potati in giovane età allo scopo di rimuovere i rami bassi. Il legno del larice occidentale è molto apprezzato come combustibile nel nord-est del Pacifico; la sua combustione produce un ottimo profumo oltre che un caratteristico crepitio.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Larix occidentalis, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2017.1, IUCN, 2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica