Larix occidentalis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Larice occidentale
Larix occidentalis 16822.JPG
William O. Douglas Wilderness
Stato di conservazione
Status iucn2.3 LC it.svg
Basso rischio (lc)[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Pinophyta
Classe Pinopsida
Ordine Pinales
Famiglia Pinaceae
Genere Larix
Specie L. occidentalis
Nomenclatura binomiale
Larix occidentalis
Nutt.

Il Larice occidentale (Larix occidentalis) è una specie di larice nativa delle montagne dell'ovest del Nord America, sia in Canada, nelle province della Colombia Britannica e dell'Alberta, che negli Stati Uniti, nelle zone orientali di Washington ed Oregon, nonché nel nord dell'Idaho e ovest del Montana.

Morfologia[modifica | modifica sorgente]

Aghi e coni maturi

È una conifera di grandi dimensioni, in grado di raggiungere altezze comprese fra i 30 ed i 60 metri, con un diametro del tronco talvolta superiore al metro e mezzo. La chioma è pressoché conica; i rami principali partono dal livello del terreno, quelli laterali risultano spesso pendenti. I germogli, come in tutte le specie del genere Larix, si presentano dimorfici, con una netta differenziazione in macroblasti, tipicamente lunghi 10-50 cm e ricoperti da un gran numero di gemme, e brachiblasti lunghi 1-2 mm con una singola gemma apicale. Le foglie sono aghiformi, verde chiaro, lunghe 2-5 cm e molto sottili; diventano gialle in autunno prima dell'abscissione, lasciando i pallidi rametti bruno-arancioni spogli fino alla primavera successiva.

Strobili[modifica | modifica sorgente]

I coni sono cilindrico-ovoidali, lunghi 2-5 cm, con 40 od 80 scaglie, ognuna recante una brattea di 4-8 mm. Di colore rosso quando immaturi, diventano bruni con il passare del tempo e le scaglie si aprono o ripiegano per rilasciare i semi ad avvenuta maturità, a 4 o 6 mesi dall'impollinazione. i vecchi coni tipicamente rimangono sul ramo di origine per diversi anni, diventando di un grigio molto fosco. I semi sono un'importante fonte di cibo per molti uccelli, in particolare Carduelis pinus e Loxia leucoptera.

Distribuzione ed Habitat[modifica | modifica sorgente]

La specie cresce fra i 500 ed i 2400 metri di altitudine, ed è estremamente resistente al freddo, risultando in grado di sopravvivere a temperature invernali inferiori ai -50 gradi. Cresce solo su suoli ben drenati, evitando i terreni acquitrinosi.

Usi[modifica | modifica sorgente]

Il legno prodotto da questa specie è resistente e durevole, ma anche flessibile se ridotto in fogli sottili, ed è particolarmente ricercato per la costruzione di yacht; il legno utilizzato per questo scopo deve essere privo di nodi, e può essere perciò ottenuto solo da alberi particolarmente anziani potati in giovane età allo scopo di rimuovere i rami bassi. Il legno del larice occidentale è molto apprezzato come combustibile nel nord-est del Pacifico; la sua combustione produce un ottimo profumo oltre che un caratteristico crepitio.

Galleria[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Larix occidentalis in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2013.2, IUCN, 2013.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica