Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Laguna dei Curi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Laguna dei Curi
Curonian Spit and Lagoon.png
Parte di Mar Baltico
Stati Russia Russia
Lituania Lituania
Coordinate 55°N 21°E / 55°N 21°E55; 21Coordinate: 55°N 21°E / 55°N 21°E55; 21
Dimensioni
Superficie 1610 km²
Lunghezza 93 km
Larghezza 17,3 km
Profondità massima 7 m
Profondità media 3,7 m
Volume 6,2 km³
Idrografia
Immissari principali Nemunas

La laguna dei Curi (in lituano: Kuršių marios, in russo: Kуршский залив Kurškij zaliv, in tedesco: Kurisches Haff) è un'area del mar Baltico isolata dalla penisola dei Curi, un sottile cordone litorale lungo 98 km, e situata sulle coste della Lituania e della Russia.

Nell'estremo settentrionale della penisola vi è un passaggio verso il mare aperto, in corrispondenza del passaggio si trova la città lituana di Klaipėda mentre la parte meridionale della laguna fa parte dell'exclave russo dell'oblast di Kaliningrad. È russa la parte maggiore della laguna: 1200 km² su una superficie totale di 1610[1] (o 1619 km²[2]). La baia ha una lunghezza di 93 km, una larghezza di 17,3 km, una profondità media di 3,7 m e una massima di 7[1]. Vi sfociano molti corsi d'acqua, il maggiore è il fiume Nemunas.

Il nome deriva dalla popolazione dei Curi che si insediarono nell'area circostante.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Куршский залив
  2. ^ Encyclopædia Britannica, Inc. Curonian Lagoon

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN248115542 · GND: (DE4110424-9