La sovrana lettrice

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La sovrana lettrice
Titolo originaleThe Uncommon Reader
Elizabeth II greets NASA GSFC employees, May 8, 2007 edit.jpg
La sovrana britannica Elisabetta II (foto del 2007)
AutoreAlan Bennett
1ª ed. originale2007
1ª ed. italiana2007
GenereRomanzo
Lingua originaleinglese
AmbientazioneLondra

La sovrana lettrice (The Uncommon Reader) è un romanzo breve scritto da Alan Bennett nel 2007.

Alan Bennett (foto del 1973)

Trama[modifica | modifica wikitesto]

A una cena ufficiale, circostanza che generalmente non si presta a un disinvolto scambio di idee, la regina d’Inghilterra chiede al presidente francese se ha mai letto Jean Genet. Ora, se il personaggio pubblico noto per avere emesso, nella sua carriera, il minor numero di parole arrischia una domanda del genere, qualcosa deve essere successo. E in effetti è successo qualcosa di semplice, ma dalle conseguenze incalcolabili: per un puro accidente, la sovrana ha scoperto quegli oggetti strani che sono i libri, non può più farne a meno e cerca di trasmettere il virus della lettura a chiunque incontri sul suo cammino. Con quali ripercussioni sul suo entourage, sui sudditi, sui servizi di sicurezza e soprattutto sui lettori lo scoprirà solo chi arriverà all’ultima pagina, anzi all’ultima riga. Perché oltre alle irrefrenabili risate questa storia ci regala un sopraffino colpo di scena – uno di quei lampi di genio che ci fanno capire come mai Alan Bennett sia considerato un grande maestro del comico e del teatro contemporaneo.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Il Primo Ministro del Regno Unito che compare nel romanzo è individuabile in Tony Blair (seppure mai citato per nome); viene definito uomo d'azione, ma di scarsa cultura, che pensa al futuro senza aver fatto tesoro delle esperienze storiche.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura