La canzone di Hiawatha

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Un'illustrazione del poema

La canzone di Hiawatha o Il canto di Hiawatha (The Song of Hiawatha) è un poema epico in tetrameri trocaici scritto da Henry Wadsworth Longfellow nel 1855 e avente come protagonista un eroe nativo americano. Le fonti di Longfellow per le leggende e l'etnografia del poema furono il capo Ojibway Kahge-ga-gah-bowh durante le sue visite alla casa di Longfellow, Falco Nero e altri indiani Sauk e Meskwaki incontrati a Boston Common, le Algic Researches (1839) e altri scritti dell'etnografo e agente indiano Henry Rowe Schoolcraft, e i testi di John Heckewelder.[1] Il poema di Longfellow è considerato, per il suo scopo, concetto e altri particolari, un'opera della letteratura romantica statunitense, non una rappresentazione della tradizione orale nativa americana.

Adattamenti cinematografici[modifica | modifica wikitesto]

Dal poema sono stati tratti i seguenti film:

Musica[modifica | modifica wikitesto]

  • Antonín Dvořák affermò di aver scritto i due movimenti centrali (II. Largo - III. Scherzo: Molto vivace) della sua Sinfonia Dal Nuovo Mondo (n. 9, op. 95) ispirandosi al Song of Hiawatha, di Henry Longfellow. Il musicista - che se l'era visto proporre più volte ma invano da Msr. Thurber come soggetto per un'opera - aveva letto e ammirato il poema nella traduzione in ceco di J.V. Sládek. I due episodi a cui il compositore aveva fatto riferimento sono rispettivamente: la danza cerimoniale nella foresta e la festa nuziale.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Henry Longfellow, The Song of Hiawatha, New York, Hurst and Company, 1898, p. v.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura