L'esempio delle mele

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
L'esempio delle mele
ArtistaFabio Cinti
Tipo albumStudio
Pubblicazione2011
Italia Italia
Dischi1
Tracce12
GenereMusica d'autore
Indie pop
EtichettaSounday
FormatiCD
Fabio Cinti - cronologia
Album precedente
Album successivo
(2012)

L'esempio delle mele è il primo album di Fabio Cinti pubblicato nel 2011

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

«Se scendessi giù in strada e chiedessi a una persona qualunque di farmi un esempio delle mele sono sicuro che almeno uno gli verrebbe in mente. Da Adamo e Eva a Guglielmo Tell, da Biancaneve a Newton, da Platone a ... Io però potrei farvi il mio, quello che mi raccontò un perfetto sconosciuto una sera in cui ero impermeabile a qualunque stimolo facendomi ridere e soprattutto pensare. Dunque cosa c'entra un esempio delle mele in sé con queste canzoni? Niente. In apparenza. In realtà l'esempio delle mele per me - per restare in tema di favole e miti - è come il bacio del Principe Azzurro alla Bella Addormentata. Si tratta perciò di una sorta di risveglio, di ritrovamento della coscienza; non solo, di superamento. Ogni canzone in questo senso è un esempio delle mele.»

(Fabio Cinti)

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Le tracce sono 12[1]:


  1. Questo mondo fa rumore – 2:46
  2. Bow house – 4:21
  3. Il punto di vista – 4:17
  4. Amore elettrico – 3:21
  5. La distrazione – 4:08
  6. Se fanno pop – 3:15
  7. Eccessi – 4:09
  8. Trisha Mary – 2:51
  9. Vuoto mimato – 3:29
  10. Cucurrucucú paloma – 4:05
  11. Bow house (home version) – 4:18
  12. Life, death and miracles – 5:50

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fabio Cinti –L’Esempio delle Mele, rockit.it. URL consultato l'08-07-2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica