Fabio Cinti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Fabio Cinti
Fabiocinti.jpg
Fabio Cinti durante la presentazione del suo romanzo Un anno d'amor(gan)
NazionalitàItalia Italia
GenerePop
Art rock
Periodo di attività musicale1996 – in attività
Strumentovoce, chitarra, pianoforte
Album pubblicati8
Studio8
Sito ufficiale

Fabio Cinti (Ceprano, 20 luglio 1977) è un cantautore italiano.

La sua produzione è caratterizzata da una particolare attenzione ai testi[1][2]. Ha collaborato con Morgan, Franco Battiato e Paolo Benvegnù.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Musicista e cantautore, collabora fin dagli esordi con il drammaturgo Mauro Mazzetti con il quale produce Appunti per un magnifico presente (Musica per lavare i piatti), raccolta di musiche scritte per il teatro.

La collaborazione con Morgan, oltre a un’intensa attività dal vivo, porta alla produzione di una parte del primo album: L’Esempio delle Mele (Sounday/Self, 2011).. In questo lavoro compaiono anche Pasquale Panella (autore del testo Il punto di vista[3]), Livio Magnini (Bluvertigo), Massimo Martellotta (Calibro 35), Lucio Bardi, Massimo Spinosa, Elisa Rossi. Dopo tre mesi l'album entra nella classifica di Rockit Top Album 1997-2012[4]

Il minuto secondo, arriva l’anno dopo, nel 2012 (Sounday/Venus). When I’m laid in earth di Henry Purcell è cantata in duetto con Lele Battista.[5][6][7]

Nello stesso anno l’editore monzese TranTran pubblica il suo primo romanzo, Un anno d’amor(gan)..[1][8]

Nel 2013 apre alcune date dell'Apriti Sesamo Tour di Franco Battiato: nell'ottobre dello stesso anno esce il terzo album, Madame Ugo (Mescal/Self), che contiene 9 brani inediti di Fabio Cinti e un inedito firmato proprio da Franco Battiato, "Devo"[9][10][11][12][13][14][15]. Hanno partecipato al disco Paolo Benvegnù, Davide Ferrario, Alessandro Deidda (Le Vibrazioni), Yuri Beretta e Lele Battista che con il chitarrista Giovanni Mancini ha curato la produzione artistica.[16][17] Collabora alla realizzazione di Sheepwolf, il secondo album di Violante Placido.

Il 24 giugno 2014 esce, sempre per Mescal, Tutto t'orna: una raccolta (uscita solo in vinile e in formato digitale) di 11 brani tratti dai tre album precedenti riproposti con arrangiamento per quartetto d'archi, pianoforte e chitarra acustica. A dirigere la sessione di registrazione è il Maestro Carlo Carcano (musicista)[18][19]. Entra a fianco di Morgan in X-Factor nel ruolo di producer musicale.

All'inizio del 2015 scrive le musiche per lo spettacolo Il dubbio. Qui. Intorno., regia di Roberto Bonaventura. Tre dramaticules di Samuel Beckett, “Catastrofe”, “Passi” e “Improvviso nell’Ohio” per la regia di Roberto Bonaventura, con Donatella Bartoli e Alessio Bonaffini.[20]

A marzo del 2015 esce (prima in free download, in anteprima su Rockit.it) un ep di cinque brani elettronici intitolato FQ.[21] E, a dicembre, The thin lie, album scritto, prodotto e interpretato da Cinti insieme a Irene Ghiotto. I testi stavolta sono interamente in inglese.[22]

Alla fine del 2015 apre tutte le date del Mr. Newman Tour degli Scisma (tour che segna il loro ritorno dopo vent'anni).[23]

A settembre del 2016 esce Forze elastiche, quarto album di inediti, sesto lavoro in studio. Prodotto da Paolo Benvegnù (che firma assieme a Cinti "Io Milano di te" e mette la voce in altre due canzoni), contiene un brano cantato interamente da Nada Malanima e la partecipazione di The Niro, Massimo Martellotta, Alessandro Grazian. Accolto con favore dalla critica, è considerato un album ambizioso e stratificato che segna una svolta stilistica e espressiva rispetto ai modelli dei precedenti lavori.[24][25][26]. La copertina dell'album, la cui fotografia è stata scattata da Giuseppe Palmisano (alias iosonopipo), è stata oggetto di discussione e di censura su Facebook che ha portato alla rimozione del profilo personale dell'artista sul social.[27]

A Fabio Cinti è dedicata una puntata di Studio XXXV Live in onda su Sky Arte: un'intervista e un breve live acustico girato negli studi di Cinecittà poi trasmessa anche da Radio Popolare.[28][29][30][31] E sempre su Sky Arte partecipa, assieme a Morgan, alla monografia su La Voce del Padrone per la serie “33 giri - Italian Masters”.[32]

Nella primavera del 2018 esce La voce del padrone - un adattamento gentile (Private Stanze/Audioglobe), una rilettura per quartetto d'archi, pianoforte e voce del celebre album di Franco Battiato, che a luglio dello stesso anno vince la Targa Tenco 2018 nella categoria Interprete di canzoni non proprie.[33][34][35][36]

Stile e influenze[modifica | modifica wikitesto]

La personalità artistica di Fabio Cinti si costruisce su fondamenta classiche, dai Pink Floyd al britpop dei Divine Comedy, dai cantautori e dal progressive italiano delle Orme alle melodie pop di Graham Nash o di Elvis Costello, fino a una conoscenza - anche reinterpretata negli album Il Minuto Secondo e Tutto t’orna - della musica classica barocca.[6] Ma, specie nei primi album, è influenzato soprattutto dalla personalità di Franco Battiato e dalla collaborazione e frequentazione con Morgan con il quale ha spesso condiviso anche pubblicamente la passione per David Bowie e Lou Reed.[37][38][39] Di conseguenza, l’interpretazione, gli arrangiamenti e i testi delle sue canzoni sono contraddistinti sempre da una evidente ricercatezza.[40]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

  • 2003 - Appunti per un magnifico presente (Musica per lavare i piatti) (I Figli Belli)
  • 2011 - L'esempio delle mele (Sounday/Self)
  • 2012 - Il minuto secondo (Sounday/Venus)
  • 2013 - Madame Ugo (Mescal/Self)
  • 2014 - Tutto t'orna (Mescal/Believe Digital)
  • 2015 - FQ (Ep - Mescal/Believe Digital)
  • 2015 - The thin lie (Marvis LabL/Believe Digital) - come Projectmarvis
  • 2016 - Forze elastiche (Marvis LabL/Goodfellas)
  • 2018 - La voce del padrone - un adattamento gentile (Private Stanze/Audioglobe)
  • 2019 - In/Out di Fabio Zuffanti (Cinti è cantante e co-autore dell'album - AMS Records)
  • 2020 - Al blu mi muovo (Private Stanze/Audioglobe)

Duetti[modifica | modifica wikitesto]

  • 2013 - Inverno con Elisa Rossi (tratto dall’album Il Dubbio, prodotto dallo stesso Cinti)
  • 2018 - Ogni giorno in più con Alessandro Orlando Graziano (tratto dall’album Voyages Extraordinaires)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fabio Cinti - L'Esempio delle Mele, su rockit.it. URL consultato il 22 agosto 2016.
  2. ^ Edoardo Esposito - www.edo-design.com, L’esempio delle mele - L'Isola della Musica Italiana, su lisolachenoncera.it. URL consultato il 22 agosto 2016.
  3. ^ PP - Discografia incompleta, su www.traccefresche.info. URL consultato il 21 agosto 2016.
  4. ^ Migliori dischi musica italiana 1997 - 2012, classifica e infografica, su rockit.it. URL consultato il 19 agosto 2016.
  5. ^ Edoardo Esposito - www.edo-design.com, Il minuto secondo - L'Isola della Musica Italiana, su lisolachenoncera.it. URL consultato il 19 agosto 2016.
  6. ^ a b Fabio Cinti - Il Minuto Secondo, su rockit.it. URL consultato il 23 agosto 2016.
  7. ^ Se Battiato ha un erede il suo nome è Fabio Cinti - Regione - il Tirreno, su iltirreno.gelocal.it, 7 giugno 2012. URL consultato il 21 agosto 2016.
  8. ^ Il mio anno a Monza con Morgan Il primo romanzo di Fabio Cinti, su ilcittadinomb.it. URL consultato il 23 agosto 2016.
  9. ^ Fabio Cinti, il nuovo videoclip per il brano scritto e composto da Franco Battiato, su xl.repubblica.it. URL consultato il 19 agosto 2016.
  10. ^ Fabio Cinti, Madame Ugo, su mescalina.it. URL consultato il 21 agosto 2016.
  11. ^ Fabio Cinti - MADAME UGO, su rockit.it. URL consultato il 21 agosto 2016.
  12. ^ Suono, Madame Ugo / Recensioni / Musica / Home - Suono, su www.suono.it. URL consultato il 21 agosto 2016.
  13. ^ MESCAL MUSICA, Fabio Cinti - Devo (Official Video) di Franco Battiato, 21 giugno 2013. URL consultato il 21 agosto 2016.
  14. ^ TC&C, Musicalnews.com: Devo, il nuovo singolo di Fabio Cinti scritto da Battiato, su www.musicalnews.com. URL consultato il 21 agosto 2016 (archiviato dall'url originale il 1º ottobre 2016).
  15. ^ Rockol.com s.r.l., √ Fabio Cinti: il singolo 'Devo' anticipa il nuovo disco 'Madame Ugo', su rockol.it. URL consultato il 21 agosto 2016.
  16. ^ Fabio Cinti | Il Mucchio Selvaggio, su ilmucchio.it. URL consultato il 19 agosto 2016 (archiviato dall'url originale il 20 agosto 2016).
  17. ^ Intervista Fabio Cinti - Oltre la maschera, su mescalina.it. URL consultato il 21 agosto 2016.
  18. ^ "Tutto t'orna", Fabio Cinti raccoglie il meglio dei suoi brani in una preziosa raccolta | Ritratti di Note, su www.ritrattidinote.it. URL consultato il 19 agosto 2016.
  19. ^ Fabio Cinti, Tutto t'orna in Ocanerarock - recensione, su ocanerarock.com.
  20. ^ Marta Cutugno, "Il dubbio. Qui. Intorno" – Il Beckett di Roberto Bonaventura per "Atto Unico", su Carteggi Letterari - critica e dintorni, 5 agosto 2016. URL consultato il 19 agosto 2016.
  21. ^ Fabio Cinti - FQ (ep), su rockit.it. URL consultato il 19 agosto 2016.
  22. ^ Marvis, quando indie fa rima con qualità, su Il Fatto Quotidiano, 22 luglio 2015. URL consultato il 19 agosto 2016.
  23. ^ SCISMA opening Fabio Cinti - LIVE @ Monk Club Roma 24-10-2015, su Tuttorock. URL consultato il 19 agosto 2016.
  24. ^ Fabio Cinti – Forze Elastiche | Recensione | SENTIREASCOLTARE, in sentireascoltare. URL consultato il 18 ottobre 2016.
  25. ^ rockit forze elastiche, su rockit.it.
  26. ^ Fabio Cinti - Forze Elastiche - Indie-Roccia, in Indie-Roccia, 6 ottobre 2016. URL consultato il 18 ottobre 2016.
  27. ^ Le “Forze elastiche” di Fabio Cinti, cantautore speciale, in Music Fanpage. URL consultato il 18 ottobre 2016.
  28. ^ Studio XXXV Live, c'è Fabio Cinti su Sky Arte, su mag.sky.it. URL consultato il 19 agosto 2016.
  29. ^ #XXXVLive | FABIO CINTI: “Internet è un posto pieno di vita" | [collegamento interrotto], su chefuturo.it, 31 gennaio 2016. URL consultato il 19 agosto 2016.
  30. ^ Studio XXXV Live approda su Sky Arte. Stasera il live con Roy Paci e John Lui | News | SENTIREASCOLTARE, su sentireascoltare.com. URL consultato il 21 agosto 2016.
  31. ^ Rockol.com s.r.l., √ Studio XXXV Live, da stasera su Sky Arte HD la musica indipendente live, su rockol.it. URL consultato il 21 agosto 2016.
  32. ^ Il mondo di Franco Battiato - Sky Arte - Sky, in Sky Arte - Sky. URL consultato il 18 maggio 2018.
  33. ^ Rockol.com s.r.l., √ Fabio Cinti rilegge il capolavoro di Battiato: la recensione di 'La voce del padrone - Un adattamento gentile', in Rockol. URL consultato il 18 maggio 2018.
  34. ^ Fabio Cinti, in arrivo un adattamento per archi e pianoforte di “La voce del padrone” di Franco Battiato, in Rockit.it. URL consultato il 18 maggio 2018.
  35. ^ Fabio Cinti – La voce del padrone. Un adattamento gentile | Recensione | SENTIREASCOLTARE, in sentireascoltare. URL consultato il 18 maggio 2018.
  36. ^ La voce del padrone: Fabio Cinti e l'estetica della musica, in Rockit.it. URL consultato il 18 maggio 2018.
  37. ^ Super User, Collaborazioni, su www.inartemorgan.it. URL consultato il 23 agosto 2016.
  38. ^ TC&C, Musicalnews.com: Glam Night alle Scimmie di Milano con Morgan ed il tributo a David Bowie, Lou Reed, Iggy Pop ...., su www.musicalnews.com. URL consultato il 23 agosto 2016 (archiviato dall'url originale il 2 ottobre 2016).
  39. ^ Il Glam rock rivive con Morgan, su ilgiornale.it. URL consultato il 23 agosto 2016.
  40. ^ Fabio Cinti - News, recensioni, articoli, interviste, su Rockit.it. URL consultato il 23 agosto 2016.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]