Kudos

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il termine inglese kudos deriva dal greco antico κῦδος (traslitt.:kŷdos), col significato originario di "gloria", fama, "rinomanza", acquisita soprattutto in guerra[1][2], implicando, quindi, un riconoscimento pubblico positivo per le proprie azioni[3]. Il termine è di uso comune in vari ambiti lessicali nei paesi anglofoni: nell'inglese britannico (dove si pronuncia /ˈkjuː.dɒs/ ) indica "la pubblica ammirazione che una persona riceve come risultato di una particolare conquista o posizione nella società"[4], mentre nell'inglese americano (pron. /ˈkuː.dɑːs/ [4], o /ˈku·dɑs, -doʊs/ [5]) indica "la lode, l'ammirazione, e la fama ricevuti per un risultato"[5]. Il termine kudos, in origine singolare, viene spesso usato nella lingua inglese come se fosse plurale, dato che termina per -s: di conseguenza, ne è stato ricavato anche un nuovo singolare, kudo.[6]

Diffusione del termine[modifica | modifica wikitesto]

Il termine si diffuse negli anni venti nel mondo anglosassone attraverso il giornalismo[3], soprattutto nei titoli degli articoli[6].

Il suo uso si è esteso nell'ambito aziendale, per indicare i risultati raggiunti[7].

Il vocabolo si è affermato anche in ambito web, per indicare una valutazione (una sorta di "punteggio") dato agli utenti di social network (ad esempio in MySpace o in Strava come in Reddit) agli interventi pubblicati, a servizi online, a videogiochi, o anche come feedback per campagne di web marketing[8].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Franco Montanari, Vocabolario della lingua greca, Torino, Loescher, 2004.
  2. ^ (EN) Henry Liddell e Robert Scott, κῦδος, in A Greek-English Lexicon, 1940.
  3. ^ a b (EN) Robert Gorell. What's in a Word? Etymological Gossip About Some Interesting English Words. University of Nevada Press 2001, ISBN 0874173671, p. 61.
  4. ^ a b (EN) kudos, in Cambridge Advanced Learner’s Dictionary & Thesaurus, Cambridge University Press. URL consultato l'11 giugno 2016.
  5. ^ a b (EN) kudos, in Cambridge Academic Content Dictionary, Cambridge University Press. URL consultato l'11 giugno 2016.
  6. ^ a b (EN) Kudos Definition. Dictionary.com
  7. ^ (EN) Morry Sofer, MariCarmen Pizarro. Italian Business Dictionary. 2006 (frammento del testo disponibile su Google Libri)
  8. ^ (EN) How can organisations develop effective, rather than just ‘shiny’, social ideas?, rmmlondon.com. URL consultato il 14 febbraio 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]