Koppelpoort

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Koppelpoort
7928 Koppelpoort.jpg
Mappa di localizzazione: Paesi Bassi
Stato attuale Paesi Bassi Paesi Bassi
Provincia Utrecht
Città Amersfoort
Coordinate 52°09′32″N 5°23′07″E / 52.158889°N 5.385278°E52.158889; 5.385278Coordinate: 52°09′32″N 5°23′07″E / 52.158889°N 5.385278°E52.158889; 5.385278
Informazioni generali
Tipo porta fortificata
Inizio costruzione 1380
Termine costruzione 1425

http://jangrlng.home.xs4all.nl/amersfoort_koppelpoort.html

voci di architetture militari presenti su Wikipedia
Immagine in notturna della Koppelpoort

La Koppelpoort è una fortificazione sul fiume Eem[1] della città olandese di Amersfoort, nella provincia di Utrecht, costruita tra 1380[2] e il 1425[3][4]. È una delle tre porte cittadine.[5]

La struttura è classificata come rijksmonument nr. 7928.[6]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La Koppelpoort è parte della seconda cinta muraria della città[1][3][4] ed è una combinazione tra una porta sull'acqua e una porta su terra[1][2][3].

Deve il proprio nome probabilmente ad alcuni giunti (in olandese: koppelingen; sing.: koppeling) nella struttura.[1]

Un'immagine della Koppelpoort

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La costruzione della Koppelpoort fu decisa alla fine del XIV secolo [1], congiuntamente alla costruzione di una seconda cinta muraria[3][4], per proteggere ulteriormente l'accesso alla città fortificata di Amersfoort[1], che era già una città fortificata[1].

Nel 1885-1886, fu intrapresa un'opera di restauro dell'edificio, sotto la direzione del celebre architetto Pierre Cuypers.[1] Durante questi lavori, fu aggiunta alla Koppelpoort una piombatoia.[1]

Tra il 1969 e il 1993, fu installato nella Koppelpoort un teatro di marionette.[4]

Nel 1997, vi fu un'ulteriore opera di restauro.[1] Per quest'opera di restauro, la città di Amersfoort ricevette l'Europa Nostra Award.

La Koppelpoort nell'arte[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j Koppelpoort su Architectenweb-Archipedia
  2. ^ a b Koppelpoort su Gemeente Amersfoort
  3. ^ a b c d InZicht: Amersfoort > Koppelpoort
  4. ^ a b c d Youropi: Amersfoort: Activiteiten: De Koppelpoort
  5. ^ Harmans Gerard, M. L. (a cura di), Olanda, Dorling Kindersley, London - Mondadori, Milano, 2007, p. 206
  6. ^ Koppelpoort su Monumentenregister
  7. ^ View of Amersfoort in: Web Gallery of Art

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]