Kolyma (strada)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Strada statale P504
Kolyma
Strada delle Ossa
P504-RUS.svg
Localizzazione
Stato Russia Russia
Distretti federali Sacha-Jakuzia
Soggetti federali Oblast' di Magadan
Dati
Classificazione Strada statale
Inizio Nižnij Bestjach
Fine Magadan
Lunghezza 2.036 km
Data apertura 2008
Percorso
Kolyma karte RF.jpg
Il ponte sulla Kolyma

La strada statale Kolyma (in russo: Федеральная автомобильная дорога P504 «Колыма»), nota anche come strada delle Ossa è una strada statale di collegamento fra le città di Magadan, sul mare di Okhotsk, e Nižnij Bestjach situata sulla riva orientale della Lena di fronte a Jakutsk che si trova sulla sponda opposta, dove si collega con la strada A360 Lena (o M56).

La statale Kolyma è lunga 2.032 km, di cui 1197 sul territorio della Sacha-Jakuzia e 835 nell'oblast' di Magadan. L'arteria attraversa gli insediamenti di Tjungjulju, Čurapča, Ytyk-Kjuël', Chandyga, Ust'-Nera, Artyk, Kadykčan, Susuman, Jagodnoe, Debin, Orotukan, Mjakit, Atka, Palatka e termina a Magadan.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

In connessione con lo sviluppo del settore minerario in Siberia, nel 1920, il governo sovietico iniziò a creare una rete di strade. Nel novembre del 1931 fu istituito a questo scopo il Dal'stroj (Trust di costruzione dell'estremo nord). Durante la colonizzazione della Siberia in epoca staliniana fu iniziata la costruzione della strada da Magadan a Ust'-Nera con i prigionieri del Sevvostlag. Nell'estate del 1932 furono commissionati i primi 30 km di strada e altri 90 km di strada in inverno. I restanti 1042 km fino a Ust'-Nera furono ultimati nel 1953. Alla fine del 1941, iniziarono i lavori sulla "pista di Chandyga" che porta a Yakutsk attraverso il villaggio di Chandyga.

Inaugurata il 24 ottobre del 2008[1], dopo importanti lavori di riparazione nell'Ojmjakonskij ulus e la costruzione di numerosi ponti, la strada è stata ufficialmente aperta al movimento lungo l'intero corso dell'anno ed è un importante collegamento della Jakuzia al mare di Ochotsk. Nel 2012 è iniziata la costruzione del proseguimento della "Kolyma" verso Anadyr': il tratto "Omsukčan-Omolon-Anadyr'"[2]

Il tetro soprannome deriva da alcune leggende che vorrebbero la strada lastricata con una mistura di terra, ghiaia e ossa dei prigionieri morti durante la sua costruzione[3]. Dopo il crollo della cortina di ferro e la dissoluzione dell'Unione Sovietica, la strada è stata percorsa per la prima volta da occidentali nel 1995, dai componenti della spedizione Mondo Enduro[4].

Foto sulla strada Kolyma, 1938
La strada Kolyma oggi nei pressi di Nižnij Bestjach

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (RU) Inaugurazione della sezione della strada federale "Kolyma"
  2. ^ Project to build road from Kolyma to Anadyr drawn up
  3. ^ Warren, Marcus (10 August 2002)."'Road of Bones' where slaves perished" The Daily Telegraph (London: TMG). ISSN 0307-1235
  4. ^ Mondo Enduro e Lo Zilov Gap

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]