Kif (droga)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Approssimativamente un grammo di kīf

Il kīf - keːf, ki(ː)f; in arabo: ﻛﻴﻒ‎ - è una droga leggera a base di hashish.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Da esso si distingue, però, per la differenza della setacciatura: più grossolana rispetto all'hashish, tale da permettere il passaggio, oltre che dei tricomi e del conseguente THC (Delta-9-tetraidrocannabinolo), anche di residui vegetali come particelle di foglie e fiori della cannabis.

Viene prodotto in particolare in Marocco, ma anche in Sudafrica, Australia, Germania, Paesi Bassi, Norvegia e Danimarca, dove è consumato in particolare dalle popolazioni dell'area di Tangeri e del Rif in momenti come la fine della giornata di digiuno (ṣawm) del mese lunare di Ramaḍān, quando l'organismo è indebolito dalla mancata assunzione di cibo o bevande.

Il Sebsi, una pipa con fornello assai piccolo che permette di vaporizzare mini-porzioni (25 mg) di kīf "puro" (senza tabacco).

Il contenuto di THC oscilla mediamente tra il 7 e il 10%.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Ed Rosenthal, "Kief", in: Cannabis Culture Magazine (9-3-2005) [1].
  • Charles Baudelaire, "Kief" in I paradisi Artificiali, Newton Compton, 1992

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia