Kazoo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kazoo
Kazoo.jpg
Un kazoo in metallo, accanto ad una moneta da un euro
Informazioni generali
Origine Stati Uniti d'America
Invenzione 9 gennaio 1883
Inventore Warren Herbert Frost[1]
Classificazione 242
Membranofoni vocali
Uso
Musica jazz e black music
Musica folk

Il kazoo è uno strumento musicale che fa parte della categoria dei membranofoni. Il corpo dello strumento è a forma tubolare schiacciata, generalmente in metallo o in plastica, con un foro centrale chiuso da carta velina o altra membrana che vibra con la voce del suonatore. Il kazoo non emette suono col semplice fiato, ma necessita della vibrazione delle corde vocali, quindi è più esatto parlare di 'cantare' nel kazoo che di 'soffiare'.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Rudimentali strumenti membranofoni a fiato, in grado di imitare i versi di animali o modificare la voce umana in cerimonie tribali, furono utilizzati in Africa occidentale per secoli; e, come molti altri elementi del patrimonio culturale dei popoli dell'Africa occidentale, furono in seguito portati dagli schiavi nel Sud degli Stati Uniti. Qui, e più precisamente a Macon in Georgia, verso la metà del XIX secolo, secondo un racconto diffuso ma non documentato sarebbe stato un afroamericano di nome Alabama Vest a creare il primo kazoo moderno - benché ancora in legno - basandosi su uno dei suddetti strumenti di origine africana.

Questo primo kazoo moderno fu pubblicizzato in una fiera nel 1852, e la versione in metallo fu prodotta successivamente a Eden, nello stato di New York.

Un semplice kazoo può essere costruito utilizzando un pettine e della carta velina.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dati del brevetto (PDF), Google patents. URL consultato il 2 gennaio 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica