Katla

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Katla
Katla 1918.jpg
Eruzione del Katla del 1918
StatoIslanda Islanda
Altezza1 512 m s.l.m.
Ultima eruzione1918
Codice VNUM372030
Coordinate63°37′59.88″N 19°03′00″W / 63.6333°N 19.05°W63.6333; -19.05Coordinate: 63°37′59.88″N 19°03′00″W / 63.6333°N 19.05°W63.6333; -19.05
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Islanda
Katla
Katla

Il Katla è un grande vulcano dell'Islanda, importante sia per le sue dimensioni che per l'intensità delle sue eruzioni. È localizzato nel sud del paese al di sotto del ghiacciaio Mýrdalsjökull, la sua ultima eruzione avvenne nel 1918. La sua caldera ha il diametro di circa 10 km ed erutta con una cadenza variabile tra i 13 e gli 80 anni, l'eventuale nuovo fenomeno è perciò piuttosto in ritardo e il cratere risulta costantemente monitorato. A partire dall'anno 920 si sono avute 17 eruzioni documentate. Il Katla fa parte di un sistema vulcanico più vasto (uno dei più complessi e poderosi al mondo), centrato sul vulcano Grímsvötn e che include inoltre il vulcano Laki e la fossa vulcanica di Eldgjá. Spesso il Katla è catalogato erroneamente come Supervulcano per la presenza di una caldera alla sommità dell'edificio vulcanico, tuttavia rientra nella fascia delle caldere vulcaniche le cui eruzioni possono essere di carattere Pliniano o Ultra-pliniano.

Vulcano Katla in estate 2014.

A rendere ancora più particolare la situazione del Katla è il fatto che si tratta di un vulcano sub-glaciale, ricoperto da un ghiacciaio che arriva ad avere uno spessore di 600 m al di sopra di esso. Prima che si costruisse l'Hringvegur, (la strada ad anello che attraversa lo Stato islandese), la popolazione locale temeva di attraversare le pianure nei pressi del vulcano a causa delle jökulhlaup: le improvvise inondazioni dei fiumi determinate dalle eruzioni che sciolgono i ghiacci sovrastanti. Infatti le eruzioni subglaciali hanno come primo effetto quello di creare, tra il vulcano ed il ghiaccio sovrastante, un lago sub-glaciale originato dalla fusione del ghiaccio prodotta dall'intenso flusso termico proveniente dal vulcano. Se poi si verifica un forte aumento della pressione tale da rompere parte della massa di ghiaccio che ricopre il vulcano (o se tutto il ghiaccio sovrastante collassa a causa dell'eruzione), l'acqua del lago viene spinta improvvisamente fuori dagli argini provocando improvvise e devastanti inondazioni. Particolarmente significativi furono i lahar verificatesi nel 1918, che arrivarono a misurare 125 km² di estensione e che produssero un ampliamento della linea costiera di 5 km.

Eruzioni documentate del vulcano Katla[1][modifica | modifica wikitesto]

Sito Anno Data Durata dell'eruzione Periodo di riposo
Katla 920 circa
Eldgjá-Katla 934 circa
Katla 1179 circa
Katla 1245
Katla 1262
Katla 1357 circa
Katla 1416
Katla 1500 circa
Katla 1580 11 agosto 80 anni circa
Katla 1612 12 ottobre 32 anni
Katla 1625 2 settembre 13 giorni 13 anni
Katla 1660 3 novembre 60 giorni circa 35 anni
Katla 1721 11 maggio 100 giorni circa 61 anni
Katla 1755 17 ottobre 120 giorni circa 34 anni
Katla 1823 26 giugno 28 giorni 68 anni
Katla 1860 8 maggio 20 giorni 37 anni
Katla 1918 12 ottobre 24 giorni 58 anni

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN249429280