Karl August Nicander

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Karl August Nicander

Karl August Nicander (Strängnäs, 20 marzo 1799Stoccolma, 7 febbraio 1839) è stato un poeta svedese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver studiato all'università di Uppsala, nel 1823 ottenne un impiego nell'ufficio della cancelleria. Nel 1826 vinse il primo premio dell'Accademia Reale svedese di lettere, storia e antichità di Stoccolma per La morte del tasso (Tassos död). Nel 1827 fece un viaggio in Italia e ritornò poi in Svezia, dove morì fra gli stenti e la miseria.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Runesvärdet (1820)
  • Fosterlandskänslan (1825)
  • Dikter (1825)
  • Dikter (1826)
  • Markus Botzaris (1826)
  • Tassos död (1826)
  • Nya dikter (1827)
  • Minnen från Södern (1831–1839)
  • Hesperider (1838)
  • Samlade dikter (1839–1841)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Ferdinand Hoefer, Nouvelle biographie générale depuis les temps les plus reculés jusqu’à nos jours, vol. 37, Firmin Didot Frères, 1863, pp. 916-917.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN169145857830923020665 · ISNI (EN0000 0000 5483 8985 · GND (DE104141166