José de Acosta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
José de Acosta

José de Acosta (Medina del Campo, 1539Salamanca, 15 febbraio 1600) è stato un gesuita e scrittore spagnolo.

Missionario in Perù e in Messico, prese parte al Concilio di Lima e collaborò alla pubblicazione di catechismi e confessionari in lingua quechua, aymará e castigliana. Tornato in Spagna nel 1567, tentò invano in una convocazione generale della Congregazione, tra il 1592 e 1593, di rendere i gesuiti spagnoli indipendenti dal generale della Compagnia di Gesù, allora Claudio Acquaviva, residente a Roma.

È considerato tra i maggiori storiografi americani.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • 1571 – De promulgando evangelio apud barbaros sive de procuranda Indorum salute
  • Peregrinación del hermano Bartolomé Lorenço
  • 1590 – Historia natural y moral de las Indias
  • Compendio histórico del descubrimiento y colonización de Nueva Grenada

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN2465365 · LCCN: (ENn80161598 · ISNI: (EN0000 0001 0862 377X · GND: (DE12116117X · BNF: (FRcb118880577 (data) · NLA: (EN35146633