John Bramley-Moore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
John Bramley-Moore

John Bramley-Moore (Leeds, 1800Brighton, 19 novembre 1886) è stato un politico inglese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era il figlio più giovane di Thomas Moore, e assunse il suo nome aggiuntivo di Bramley nel 1841. Da giovane viaggiò per il Brasile e ha vissuto per diversi anni a Rio de Janeiro. Al suo ritorno in Inghilterra, nel 1835, si stabilì a Liverpool dove svolse l'attività di commerciante[1].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1841 Bramley-Moore è stato eletto dal consiglio comunale come consigliere, un incarico che ha ricoperto per 24 anni.

Bramley-Moore è stato eletto sindaco di Liverpool nel mese di novembre 1848. In politica era un conservatore, ed è stato eletto nel 1854 come membro di Maldon e Lincoln (1862-1865).

Per molti anni Bramley-Moore è stato Presidente della Camera di Commercio Brasiliana di Liverpool, e ricevette pressioni dal governo per ridurre i dazi sul caffè e sul zucchero.

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Moore sposò nel 1830 Seraphina Hibernia, figlia di William Pennell, console generale britannico per il Brasile. Ebbero due figli: il reverendo William Joseph Bramley-Moore e John Arthur Bramley-Moore[1].

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Morì a Brighton il 19 novembre 1886 e fu sepolto al St. Michael's-in-the-Hamlet, Toxteth Park, Liverpool[1].

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine della Rosa - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine della Rosa
— 1863[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN75873132 · LCCN (ENno89019054
Politica Portale Politica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di politica