Johann Ender

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Incisione di Franz Xaver Stöber (1852)

Johann Nepomuk Ender (Vienna, 3 novembre 1793Vienna, 16 marzo 1854) è stato un pittore austriaco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Studiò presso l'Accademia di Vienna, e quando raggiunse la maggiore età vinse quattro premi. Nel 1818-1819, si unì insieme a lui István Széchenyi per fare dei viaggi Turchia e in Grecia. Nel 1820, si recò in Italia, e a Firenze e a Roma dal produsse un certo numero di opere bibliche e storiche. Dopo aver trascorso un anno a Parigi, ritornò nel suo Paese natale nel 1827, dove si dedicò principalmente di pittura storica, e di insegnamento presso l'Accademia dove lui frequentò da giovane 1829-1850.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Madonna col Bambino Dormiente (Museo di Vienna)
  • Marcus Aurelius alla sua morte (1814, Galleria Esterházy)
  • La Crocifissione (un affresco nel Duomo di Vienna)
  • Oreste perseguitato dalle Furie (1815)
  • Minerva Mostrando Ithaca a Ulisse (1816)
  • Assunta (1817)
  • Dormire nel Sepolcro di Cristo (1817)
  • Judith (esposto nel 1824)
  • Michele del Portogallo (1827) (nel Palazzo Nazionale di Queluz)
  • Bacco alla ricerca di Arianna

Galleria[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN15040601 · LCCN: (ENnr2002020564 · ISNI: (EN0000 0000 6656 7721 · GND: (DE116476931 · BNF: (FRcb14890288r (data) · ULAN: (EN500030577