Jeffrey Archer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Jeffrey Howard Archer

Jeffrey Howard Archer, Barone Archer di Weston-super-Mare (Londra, 15 aprile 1940), è un ex politico e scrittore inglese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Jeffrey Howard Archer è nato nella città di Londra, al London Maternity Hospital. Quando aveva due settimane lui e la sua famiglia si trasferirono a Weston-super-Mare, Somerset, dove ha trascorso la maggior parte della sua vita da giovane. Suo padre, William, aveva sessantaquattro anni quando suo figlio venne al mondo. Morì quando Archer aveva quindici anni.

Nel 1951 Archer ha vinto una borsa di studio alla Wellington School, nel Somerset (da non confondere con la scuola pubblica di Wellington College). In quel periodo la madre Lola, scrisse spesso circa le avventure di suo figlio nella stampa locale; questo ha reso il figlio sia celebre che vittima di bullismo alla Scuola Wellington. Archer lasciò la scuola dopo il diploma in letteratura inglese, arte e storia. Ha lavorato in un buon numero di posti di lavoro, compresa la formazione con l'esercito e per la polizia. Come insegnante era amato dagli studenti e fu segnalato per le sue notevoli capacità motivazionali.

Con i suoi romanzi ha venduto 330 milioni di copie. Fu un membro del Parlamento europeo e brevemente vice presidente del Partito Conservatore inglese al tempo di Margaret Thatcher. Nel 1992 venne nominato pari del Regno alla Camera dei Lords. Nel 1999 si candidò alla carica di sindaco di Londra per i Tories, ritirandosi anticipatamente quando venne a galla una vecchia storia degli anni Ottanta, e il partito lo scaricò.

La sua carriera politica, dopo aver subito varie controversie, si è conclusa dopo una condanna per falsa testimonianza e la sua successiva detenzione in carcere. È sposato con Mary Weeden Archer, una scienziata specializzata in energia solare.

Al di fuori della politica, Archer è un autore prolifico: romanziere, drammaturgo e scrittore di storie brevi. I suoi successi maggiori sono Non un soldo di più non un soldo di meno, Quarto potere, Figli del destino e L'undicesimo comandamento.

La serie di 7 romanzi dei Clifton è incentrata sulla storia di due famiglie nell'arco di un secolo.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Serie di Caino e Abele[modifica | modifica wikitesto]

  • Caino e Abele (Kane and Abel, 1979), trad. A. Micchettoni, Milano, Sperling & Kupfer, 1981
  • La figlia di Abele (The Prodigal Daughter, 1982), trad. E. Bona, Milano, Sperling & Kupfer, 1984
  • Shall We Tell the President, ed. riveduta, 1986

Saga dei Clifton[modifica | modifica wikitesto]

  • Solo il tempo lo dirà (Only Time Will Tell, 2011), traduzione di Seba Pezzani, Milano, HarperCollins, 2018, ISBN 978-88-6905-355-9.
  • I peccati del padre (The Sins of the Father, 2012), traduzione di Seba Pezzani, Milano, HarperCollins, 2018, ISBN 978-88-690-5380-1.
  • Un segreto ben custodito (Best Kept Secret, 2013), traduzione di Seba Pezzani, Milano, HarperCollins, 2019, ISBN 978-88-690-5452-5.
  • Be Careful What You Wish For, 2014.
  • Mightier Than the Sword, 2015.
  • Cometh The Hour, 2016.
  • This Was a Man, 2016.

Prison Diaries (non-fiction)[modifica | modifica wikitesto]

  • Hell - Belmarsh, 2002
  • Purgatory - Wayland, 2003
  • Heaven - North Sea Camp, 2004

Altri romanzi[modifica | modifica wikitesto]

Racconti e Raccolte[modifica | modifica wikitesto]

  • A Quiver Full of Arrow, con Old Love, 1980
  • A Twist in the Tale, 1988
  • Twelve Red Herrings, 1994
  • The Collected Stort Stories, 1997
  • To Cut a Long Story Short, 2000
  • Cat O'Nine Tales, 2006
  • And Thereby Hangs a Tale, 2010
  • The New Collected Short Stories, 2011
  • Tell Tale, 2017
  • Four Warned
  • Fool, Knaves, and Heroes: Great Political Short Stories Editor, [solo Introduzione]

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

  • Beyond Reasonable Doubt, 1987
  • Exclusive, 1989
  • The Accused, 2000

Per bambini[modifica | modifica wikitesto]

  • The First Miracle, 1980
  • By Royal Appointment, 1980
  • Willy Visits the Square World, 1980
  • Willy and the Killer Kipper, 1981

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN110249804 · ISNI (EN0000 0000 8176 0028 · LCCN (ENn79115945 · GND (DE118983040 · BNF (FRcb11889040r (data) · NDL (ENJA00431653 · WorldCat Identities (ENn79-115945