Jeanne Carola Francesconi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jeanne Caròla Francesconi

Jeanne Caròla Francesconi (Napoli, 1903Napoli, 1995[senza fonte]) è stata una scrittrice italiana, autrice di alcuni ricettari rinomati.

Veniva considerata "la decana della cucina napoletana"[1][2]. La sua opera più importante è La cucina napoletana (1965), chiamata la "bibbia" della cucina napoletana[1] e il ricettario più importante dopo quel di Cavalcanti[1][3]. Viene citata in libri di cucina in lingua inglese, quali Precious Cargo: How Foods From the Americas Changed The World di Dave DeWitt[4] e The Food Of Italy di Claudia Roden[5]. Anche se ci siano pochissimi dettagli pubblici sulla sua vita personale, è stata la padrona di cene leggendarie per la società di classe superiore di Napoli.[6][7]

Note[modifica | modifica wikitesto]