Jean Martinon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Jean Martinon (Lione, 10 gennaio 1910Parigi, 1º marzo 1976) è stato un direttore d'orchestra e compositore francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver studiato violino e composizione nei Conservatori di Lione e di Parigi, iniziò l'attività di compositore, che proseguì anche negli anni della guerra, quando fu rinchiuso in un campo di concentramento tedesco.

Dopo la sua liberazione alternò l'attività di compositore a quella di direttore d'orchestra: fu infatti a capo dell'orchestra di Bordeaux, della London Philharmonic Orchestra dell'Orchestra dei "Concerts Lamoureux" di Parigi e della Chicago Symphony Orchestra (dal 1963 al 1968), collaborando anche con la Israel Philharmonic Orchestra, l'orchestra della Radio Francese e la Het Residentic Orkest dell'Aia.

Specializzato nell'interpretazione di partiture sperimentali, diede un contributo personale alla musica contemporanea con le proprie composizioni che ottennero riconoscimenti e premi di carattere internazionale.

A fronte dell'unica opera teatrale Hècube (1956) scrisse 4 sinfonie, concerti per diversi strumenti, liriche e musica da camera.

Controllo di autorità VIAF: (EN2656922 · LCCN: (ENn82217184 · ISNI: (EN0000 0001 0863 4452 · GND: (DE10381714X · BNF: (FRcb138971552 (data)