Jean-Baptiste Isabey

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jean-Baptiste Isabey

Jean-Baptiste Isabey (Nancy, 11 aprile 1767Parigi, 18 aprile 1855) è stato un incisore, pittore e miniaturista francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Trasferitosi nel 1785 a Parigi fu allievo del celebre Jacques-Louis David. Già famoso prima della Rivoluzione francese, arrivò all'apice del successo durante l'Impero di Napoleone Bonaparte, quando fu pittore decoratore di corte oltreché incisore di ritratti, scene storiche e paesaggi.[1]

Esponente dello stile Impero, fu fedele organizzatore di cerimonie, come quella dell'incoronazione. Fu anche discreto ceramista (Tavola dei Marescialli ) e scrittore: ci lasciò delle Memorie.

Morto all'età di ottantotto anni, nella sua lunga esistenza poté tanto dipingere l'ultima regina dell'Ancien Régime, Maria Antonietta, quanto l'ultima sovrana di Francia, l'imperatrice Eugenia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Le Muse, vol. 6, Novara, De Agostini, 1965, p. 177.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN71652351 · ISNI: (EN0000 0000 8393 1070 · LCCN: (ENn84087775 · GND: (DE115866655 · BNF: (FRcb146448551 (data) · ULAN: (EN500031174 · NLA: (EN35517692 · CERL: cnp00384105