Japigia (Bari)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Japigia
quartiere
Japigia – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of Arms of Apulia.svg Puglia
Città metropolitanaCittà metropolitana di Bari-Stemma.png Bari
ComuneBari-Stemma.png Bari
FrazioneMunicipio I (Bari)
Territorio
Coordinate41°06′46.8″N 16°53′35.52″E / 41.113°N 16.8932°E41.113; 16.8932Coordinate: 41°06′46.8″N 16°53′35.52″E / 41.113°N 16.8932°E41.113; 16.8932
Abitanti29 870[1] (2011)
Altre informazioni
Cod. postale70126
Fuso orarioUTC+1
Nome abitantiJapigini
Parte diMunicipio I
Cartografia
Japigia – Localizzazione

Japigia è un quartiere di Bari, appartenente dal 2014 al I municipio (ex V circoscrizione). Gli abitanti del quartiere Japigia si denominano Japigini.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome deriva da Viale Japigia, il principale asse viario del primo nucleo abitativo del quartiere, edificato negli anni 1940 del XX secolo. A sua volta, la strada è intitolata all'antica denominazione dell'area, corrispondente a quasi tutta la Puglia attuale, che dal II millennio e sino al IV secolo avanti Cristo fu abitata dagli Iapigi, una popolazione indoeuropea di probabile origine illirica: il nome venne dato dai Greci, che lo mettevano in relazione con Iapige, figlio di Dedalo.

Nella seconda metà del XX secolo, in concomitanza con l'espansione urbanistica di Bari, il quartiere è stato interessato da un intenso processo edificatorio, che ha via via portato ad un'espansione del nucleo originario in direzione sud.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Il quartiere, di vaste dimensioni, è situato a circa 1 km a sud-est del centro e confina:

A Nord con i quartieri Madonnella, San Pasquale e Mungivacca;

A Est con il quartiere Carbonara di Bari;

A Sud con il quartiere San Giorgio.

Aspetti generali[modifica | modifica wikitesto]

Il quartiere ospita la gran parte della popolazione della ex V circoscrizione ed è costituito da zone molto differenti fra loro e fisicamente separate:

  • La zona più antica, vicina al centro, costruita dagli anni quaranta attorno a ''viale Japigia'' denominata "Japigia /Zona Vecchia"

Nato come semplice agglomerato di case facente parte della Madonnella, Japigia si espanderà notevolmente negli anni successivi diventando un quartiere vero e proprio. Qui è ormai presente da tempo la Ex Fibronit; una volta bonificata del tutto l'area, verrà realizzato il più grande parco della città. È invece in progetto, il nuovo mercato coperto.

  • La zona residenziale ad alta densità, costruita a partire dagli anni sessanta formata esclusivamente da palazzi di edilizia popolare disposte nelle vicinanze del Palaflorio e Polivalente, dette "Japigia45/Zona 45";
  • Le zone residenziali, costituite principalmente da ville e palazzi moderni, posti nelle porzioni più a sud, esclusivamente a composizione privata.

Queste residenze poste appunto al Sud del Rione costituiscono la macro-zona "Japigia Sud" identificata, seppure in parte ed erroneamente, come "Nuova Japigia"

Da sempre Japigia Sud è riconosciuta come zona "distinta" dal resto del quartiere, per una serie di motivi di carattere economico-sociale. Negli ultimi anni è protagonista di un intenso processo edificatorio.

Complice la presenza della Nuova Sede della Regione Puglia, Via Gentile negli anni è diventata una delle strade più movimentate della Città. Per risolvere il problema, si sta procedendo alla realizzazione di un sottopasso che possa collegare il lungomare Sud con San Marco e Sant'Anna, snellendo il traffico sia dell'arteria principale della Zona che della parte Vecchia del quartiere.

Sacrario Dei Caduti d'Oltremare, Via Gentile

Negozi e servizi[modifica | modifica wikitesto]

Gli esercizi commerciali sono concentrati lungo le arterie principali (viale Japigia, via Gentile, via Caldarola) e all'interno del centro commerciale del quartiere.

Sul territorio sono presenti inoltre:

  • Sede circoscrizionale in via Archimede
  • 1 Ufficio comunale
  • 2 Uffici postali (via Peucetia e via Loiacono, all'interno del centro commerciale)
  • 1 Centro commerciale, in via Loiacono / via Toscanini
  • 1 Distaccamento ASL e Guardia Medica, in via Aquilino
  • 1 Consultorio
  • 1 mercato cittadino all'aperto (viale Japigia) e 2 mercati comunali coperti (di cui uno in disuso)
  • 1 Comando stazione carabinieri, in via delle Forze Armate
  • 1 Comando della polizia municipale, su via Aquilino (parallela di via Gentile)
  • Il Centro direzionale del quartiere, in prossimità del Polivalente
  • Il Palaflorio, o "Palazzetto dello Sport", principale struttura per lo sport della città, avendo ospitato anche i campionati europei di pallavolo femminile e attualmente in ripresa
  • Il teatro tenda "Teatroteam", principale struttura di rappresentazioni artistiche e palconscenico musicale della città.
  • Il Parco urbano "Ecopoli" (ex collinetta dei rifiuti), che negli anni 60-70 era discarica a cielo aperto del quartiere, poi bonificata negli anni 70 mediante ricoprimento di terra, adibita a zona verde aperta al pubblico negli anni 90
  • Il Sacrario dei Caduti d'Oltremare 1940-1945, custodisce le spoglie di oltre 70.000 caduti italiani in terra straniera durante la Seconda guerra mondiale, nonché museo storico bellico. È sede di numerose commemorazioni storiche e militari, ospitando ogni anno il Presidente della Repubblica
  • 4 Scuole primarie elementari: la "Madre C.Merloni", la "S. Francesco", la "G. Rodari", la "don Orione".
  • 2 Scuole primarie di secondo grado, ovvero: le Scuole Medie Statali "A. D'Aosta-G.Petroni", "G. Verga".
  • Il Complesso Polivalente di scuole secondarie (esso comprende: il "Liceo Scientifico Statale G. Salvemini", l'istituto tecnico per geometri "Euclide", l'istituto tecnico commerciale "V.V.Lenoci", l'istituto tecnico di lingue estere "Elena di Savoia ", l'istituto aeronautico "Caracciolo")
  • Varie strutture dei dipartimenti di Ingegneria Meccanica e Gestionale (DIMEG) e di Ingegneria Civile e Ambientale (DICA) del Politecnico di Bari
  • Il consorzio universitario per la formazione e l'innovazione Universus
  • 6 centri sportivi per grandi e piccoli e 1 parco acquatico Acquapark Bari
  • Parco urbano di via Suglia
  • Sede CGIL
  • Sede del Consolato onorario belga in via Gentile, 53
  • Direzione Interregionale dei Vigili del Fuoco Puglia e Basilicata in viale Japigia, 240
  • Camera di commercio Italo Orientale in via Gentile, 53
  • Agenzia regionale per la protezione ambientale

Progetti[modifica | modifica wikitesto]

  • Si chiamava Fibronit e per cinquant'anni ha prodotto elementi per l'edilizia in amianto, in particolare il famigerato Eternit.

La ex fabbrica, che ha smesso di produrre nel 1985 è stata per anni una discarica di amianto a cielo aperto. Su quel suolo (circa 100.000 m2 , 39.000 dei quali sono coperti da edifici industriali e magazzini), in fase di bonifica, sorgerà presto il Parco della Rinascita, voluto dall'Associazione Esposti all'Amianto (AEA), Comitato Cittadino “Fibronit”, e dagli amministratori avveduti.

  • L'intero litorale del quartiere, che si fonde con quello del quartiere San Giorgio, è interessato da progetti di espansione conseguenti l'abbattimento del complesso di Punta Perotti.
  • Entro il 2019 sarà ultimata la nuova sede della Regione Puglia in via Gentile e la annessa stazione ferroviaria chiamata "Torre Quetta", vicina all'omonima spiaggia.
  • Realizzazione di un Centro Civico in Via Pascazio
  • Realizzazione di una Piazza e parco in Via Gentile, nei pressi della nuova sede della Regione Puglia
  • Realizzazione di una scuola materna in Via Loiacono
  • Riqualificazione dell'Ex Mercato Troisi, dove sarà realizzato un bar con bagni pubblici a servizio del nuovo Parco
  • Realizzazione del Parco Gentile in Via Gentile
  • Riqualificazione della fascia laterale di Via Caldarola (angolo con Via Papalia)

Mezzi pubblici[modifica | modifica wikitesto]

È possibile raggiungere il quartiere Japigia, con i seguenti mezzi pubblici:

  • Autobus AMTAB linee n. 2, 2/, 9, 10, 12, 12/, 23, 25, CPJ
  • Treni regionali Trenitalia alle stazioni Marconi e Parco Sud
  • Tangenziale di Bari SS 16 alle uscite 14, 14b, 15

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ [1] - Popolazione residente al

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]