Jacques-Henri Bernardin de Saint-Pierre

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ritratto di Jacques-Henri Bernardin de Saint-Pierre, incisione di Jean-François Ribault su disegno di Louis Lafitte.

Jacques-Henri Bernardin de Saint-Pierre (Le Havre, 19 gennaio 1737Éragny, 21 gennaio 1814) è stato uno scrittore e botanico francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ispirato a Robinson Crusoe, di Daniel Defoe, nel 1787 scrisse il romanzo Paul et Virginie, ambientato all'Île de France, l'odierna Mauritius. La storia narra di due bambini cresciuti sull'isola dalle loro due madri, abbandonate dai rispettivi mariti. Le due famiglie vivono unite come in una sola, in mezzo alla natura e nella devozione cristiana. Divenuti adolescenti, i due ragazzi si innamorano, ma la madre di Virginie decide di mandarla a studiare in Francia presso una ricca e antipatica zia zitella.

Durante il viaggio di ritorno dopo alcuni anni di dolorosa lontananza, la nave su cui Virginie si trova, fa naufragio a pochi metri dalla riva d'approdo. Lei muore sotto gli occhi del suo amato, pur di non disonorarsi togliendosi i vestiti per nuotare. Paul si dispera e muore di dolore pochi mesi dopo di lei. Li seguono a breve distanza le rispettive madri, i due vecchi servi africani e il loro cane. La storia è narrata all'autore da un vecchio solitario che dice di aver conosciuto di persona i due fanciulli e si offre di raccontarne le tristi vicende.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Voyage à l'Île de France, à l'île Bourbon et au cap de Bonne-Espérance, par un officier du roi, (Merlin, Amsterdam et Paris, 1773, 2 vol. in-8°)
  • Paul et Virginie, romanzo, 1788
    • Paolo e Virginia, versione italiana di J.F.C. Blanvillain, Venezia, Baglioni, 1791

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Seggio 27 dell'Académie française Successore
Antoine-Louis Séguier 1803 - 1914 Ètienne Aignan
Controllo di autoritàVIAF (EN59088938 · ISNI (EN0000 0001 2134 8098 · SBN TO0V090844 · BAV 495/40450 · CERL cnp01259971 · Europeana agent/base/68207 · LCCN (ENn50032770 · GND (DE118604945 · BNE (ESXX990697 (data) · BNF (FRcb119233929 (data) · J9U (ENHE987007267402205171 · NSK (HR000065015 · NDL (ENJA00455157 · CONOR.SI (SL25246563 · WorldCat Identities (ENlccn-n50032770