Isole Wollaston

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Isole Wollaston
Islas Wollaston
Wollaston-Hermite.png
Immagine dallo spazio delle Isole Wollaston (a nord) e delle Isole Hermite.
Geografia fisica
LocalizzazioneOceano Pacifico - Oceano Atlantico -
Stretto di Beagle
Coordinate55°40′S 67°30′W / 55.666667°S 67.5°W-55.666667; -67.5Coordinate: 55°40′S 67°30′W / 55.666667°S 67.5°W-55.666667; -67.5
ArcipelagoTerra del Fuoco
Superficie221,9 km²
Geografia politica
StatoCile Cile
RegioneFlag of Magallanes, Chile.svg Magellane e Antartide Cilena
ProvinciaProvincia di Magallanes
Cartografia
Mappa di localizzazione: Cile
Isole Wollaston
Isole Wollaston
voci di isole del Cile presenti su Wikipedia

Le isole Wollaston sono un piccolo gruppo di isole dell'arcipelago della Terra del Fuoco, localizzato nell'estremo sud del Cile. Amministrativamente appartengono al comune di Cabo de Hornos, nella provincia dell'Antartica Cilena, a sua volta parte della regione di Magellano e dell'Antartide Cilena. Sono poco più a nord di Capo Horn, nel Canale di Drake, e a sud-ovest delle isole Picton, Lennox e Nueva. Sono comprese nel parco nazionale Capo Horn.

Le isole sono situate immediatamente a nord delle isole Hermite, separate da esse dal canale Franklin, in modo da essere difficilmente distinguibili per la loro vicinanza. Le acque della baia Nassau le separano dall'isola Navarino.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

L'arcipelago è formato da quattro isole maggiori (Grevy, Bayly, Wollaston e Freycinet) e altri isolotti (Dédalo, Surgidero, Diana, Otarie, Middle e Adriana. La principale elevazione è il Monte Hyde (674 m), situato nella porzione sud-occidentale dell'isola Wollaston.[1]

Le isole fanno parte del parco nazionale Capo Horn, che contiene nel suo interno l'area boscosa più australe della Terra.[2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome all'arcipelago fu dato dal capitano britannico Henry Foster, che navigò in queste acque tra il 1829 e il 1831, in onore allo scienziato William Hyde Wollaston. Il nome originario dato dai nativi Yamana all'arcipelago era Yachkusin, che significa “posto delle isole”.[3]

Nel 1888 il reverendo anglicano Edwin C. Aspinall ottenne dal governo cileno, in seguito ad una sua richiesta, un diritto d'uso decennale dell'isola di Bayly, una delle quattro maggiori isole dell'arcipelago; nel 1892, tuttavia, gli Yamana della missione furono trasferiti sull'isola Hoste a causa delle condizioni inospitali del luogo.[4]

Mappa delle isole Grevy, Bayly, Wollaston e Freycinet.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Sailing Direction (Enroute) – East Coast of South America (PDF), National Geospatial-Intelligence Agency. URL consultato il 10 aprile 2014 (archiviato dall'url originale il 21 febbraio 2014).
  2. ^ (ES) Anexo 12 – Ecología y Ecoturismo (PDF), Gobierno de Chile – Servicio de Evaluación Ambiental. URL consultato il 10 aprile 2014.
  3. ^ (EN) Mariolina Rolfo e Giorgio Ardrizzi, Patagonia & Tierra del Fuego Nautical Guide, Editrice Incontri Nautici. URL consultato il 10 aprile 2014.
  4. ^ Maria Teresa Luiz, Monika Schillat e Horst Pietschmann, La frontera austral: Tierra del Fuego, 1520-1920, Servicio de Publicaciones de la Universidad de Cádiz, 1997, p. 208.ISBN 9788477864370

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]