Isole Hermite

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Isole Hermite
Islas Hermite
CapeHorn ASTER 2005sep20.jpg
Immagine dallo spazio delle Isole Hermite.
Geografia fisica
LocalizzazioneOceano Pacifico - Oceano Atlantico -
Stretto di Beagle
Coordinate55°51′S 67°40′W / 55.85°S 67.666667°W-55.85; -67.666667Coordinate: 55°51′S 67°40′W / 55.85°S 67.666667°W-55.85; -67.666667
ArcipelagoTerra del Fuoco
Geografia politica
StatoCile Cile
RegioneFlag of Magallanes, Chile.svg Magellane e Antartide Cilena
ProvinciaProvincia di Magallanes
Cartografia
Mappa di localizzazione: Cile
Isole Hermite
Isole Hermite
voci di isole del Cile presenti su Wikipedia

Le isole Hermite (chiamate anche Islas del Cabo de Horno[1]) sono un piccolo gruppo di isole dell'arcipelago della Terra del Fuoco, situate nell'estremo sud del Cile. Amministrativamente appartengono al comune di Cabo de Hornos, nella provincia dell'Antartica Cilena, a sua volta parte della regione di Magellano e dell'Antartide Cilena.

Le isole sono situate immediatamente a sud delle isole Wollaston, separate da esse dal canale Franklin. Nella più meridionale di esse, chiamata Hornos in spagnolo, si trova Capo Horn, che la convenzione considera il punto più meridionale dell'America del Sud.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

L'arcipelago è formato da quattro isole maggiori (Deceit, Herschel, Hermite e Hornos) e altri isolotti minori (Jerdan, Maxwell, Hall e Reef tra gli altri).[2] Sull'isola Hermite si trova il picco più alto dell'intero arcipelago, a 516 m d'altitudine.[3]

Le isole fanno parte del parco nazionale Capo Horn, che contiene nel suo interno l'area boscosa più australe della Terra. L'isola Hornos si caratterizza per il fatto di non avere al suo interno alcuna specie vegetale esotica; tutto l'arcipelago è in ogni modo caratterizzato da una scarsissima alterazione della flora naturale, fatto dovuto all'isolamento e alla scarsa frequentazione umana.[2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'arcipelago porta il nome del navigatore olandese Jacques l'Hermite, che con Gheen Huygen Schapenham guidò tra il 1623 e il 1624 una spedizione nelle acque del Canale di Beagle; le cattive condizioni del mare costrinsero la flotta a ripararsi in queste isole, che furono da essi scoperte.[4][5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Hermite, Islas (island), su getty.edu. URL consultato il 6 agosto 2018.
  2. ^ a b (ES) Anexo 12 – Ecología y Ecoturismo (PDF), Gobierno de Chile – Servicio de Evaluación Ambiental. URL consultato il 10 aprile 2014.
  3. ^ (EN) Sailing Direction (Enroute) – East Coast of South America (PDF), National Geospatial-Intelligence Agency. URL consultato il 10 aprile 2014 (archiviato dall'url originale il 21 febbraio 2014).
  4. ^ (EN) Mariolina Rolfo e Giorgio Ardrizzi, Patagonia & Tierra del Fuego Nautical Guide, Editrice Incontri Nautici. URL consultato il 10 aprile 2014.
  5. ^ Max Quanchi e John Robson, Historical Dictionary of the Discovery and Exploration of the Pacific Islands, Scarecrow Press, 2005, p. 59. ISBN 9780810865280.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]