Ingenuino di Sabiona

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sant'Ingenuino

Vescovo

Nascita VI secolo
Morte 605
Venerato da Chiesa cattolica
Santuario principale Duomo di Bressanone
Ricorrenza 5 febbraio
Patrono di Bressanone

Ingenuino, anche noto come Genuino (VI secoloSabiona, 605), fu il primo vescovo della diocesi di Sabiona ed è venerato come santo dalla Chiesa cattolica.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Partecipò al sinodo scismatico tricapitolino di Marano Lagunare del 590. Morì a Sabiona nel 605, ove il suo corpo fu inizialmente sepolto, ma nel 990 le sue reliquie vennero trasferite nel Duomo di Bressanone.

Culto[modifica | modifica wikitesto]

La festa del santo nel calendario cattolico ricorre il 5 febbraio, ma a Bressanone, dov'è considerato uno dei patroni della città assieme a Cassiano ed Albuino, viene ricordato il 13 maggio.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Vescovo di Sabiona Successore BishopCoA PioM.svg
Maternino 578 - 608 Costantino
Controllo di autorità VIAF: (EN153189835 · LCCN: (ENno2008125293 · GND: (DE131381873