Imam sciiti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Gli Imām (lett. "guida") sciiti sono le guide - effettive o solo teoriche - della Comunità islamica (Umma) che, per disposizione dello Sciismo, debbono necessariamente appartenere alla famiglia ristretta del Profeta Muhammad, secondo la linea di discendenza creata dal matrimonio fra la figlia di Maometto, Fātima bint Muhammad, e ‘Alī ibn Abī Tālib, cugino del Profeta e primo Imām. Secondo lo Sciismo, essi sono in modo particolare amati e ispirati da Dio e da una parte dei "dotti" sono accreditati del dono della infallibilità ( ʿiṣma ), giungendo nelle correnti più estreme ed eretiche, a farlo partecipare in qualche misura della natura stessa divina.

Per gli Sciiti settimani o ismailiti gli Imām sono:

Dopo di lui si parla di un figlio di Ismāʿīl, Muḥammad, detto al-Maktūm, "il Nascosto".

Per gli Sciiti duodecimani, o imamiti, ai primi 6 anzidetti seguirono:

Islam Portale Islam: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Islam