Identificazione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'identificazione è un termine coniato nel 1850[1] o 1855[2] e dai molteplici significati.

Diritto[modifica | modifica wikitesto]

In diritto[3][4] l'identificazione è:

Medicina legale[modifica | modifica wikitesto]

In medicina legale l'identificazione è il riconoscimento, prima generico, mirato a stabilire la natura del materiale in esame, biologico e non, come capelli, sangue, sperma, latte, sudore, ossa, impronte, scrittura, proiettili sparati o i bossoli delle armi da fuoco; «poi la sua appartenenza a una determinata specie animale (diagnosi specifica) e infine la sua appartenenza a un determinato e più ristretto gruppo di individui o addirittura a un determinato soggetto (diagnosi individuale). Tale studio comporta una serie di indagini complesse: morfologiche, radiografiche, sierologiche ecc.»[3][4]

Paternità[modifica | modifica wikitesto]

Nell'esclusione o identificazione della paternità...[6]

Scienza dell'automazione[modifica | modifica wikitesto]

In scienza dell'automazione l'identificazione dei sistemi è una scienza che si occupa del ricavare dei modelli di sistemi a partire da dati sperimentali.[3]

Aviazione[modifica | modifica wikitesto]

L'identificazione radar è una procedura del controllo del traffico aereo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nicola Zingarelli (a cura di), Lo Zingarelli 2014. Vocabolario della lingua italiana, Firenze, Zanichelli, 2014, ISBN 978-0-8288-3334-9.
  2. ^ Francesco Sabatini e Vittorio Coletti, Scheda sul vocabolo "identificazione", in Il Sabatini Coletti - Dizionario della Lingua Italiana, Corriere della Sera, 2011, ISBN 88-09-21007-7.
  3. ^ a b c Enciclopedia Italiana Treccani.it
  4. ^ a b Sapere.it
  5. ^ Dizionari Simone online.
  6. ^ paternità in Sapere.it.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]