I ragazzi della Nickel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
I ragazzi della Nickel
Titolo originaleThe Nickel Boys
AutoreColson Whitehead
1ª ed. originale2019
1ª ed. italiana2019
Genereromanzo
Lingua originaleinglese
AmbientazioneStato di New York, Florida
ProtagonistiJack Turner
CoprotagonistiElwood Curtis

I ragazzi della Nickel (The Nickel Boys) è un romanzo dello scrittore statunitense Colson Whitehead, pubblicato nel 2019 e premiato con il Premio Pulitzer per la narrativa nel 2020.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Ambientato nella Tallahassee degli anni 60, il romanzo racconta di Elwood Curtis, un giovane afroamericano condannato a scontare una pena detentiva nel riformatorio giovanile di Eleanor, la Nickel Academy, con l'accusa di aver guidato una macchina rubata. Alla Nickel, Elwood diventa amico del pessimista Jack Turner e tenta di scontare la propria pena senza incidenti. Tuttavia, il giovane fallisce nel suo intento e viene violentemente percosso dalle guardie dopo aver sventato lo stupro di un compagno di prigionia e per aver scritto una lettera alla direzione in cui si lamentava della condizioni disumane del carcere. Turner ascolta accidentalmente una conversazione tra una guardia e il direttore, che ordina l'omicidio di Elwood; i due amici decidono quindi di cercare di evadere, ma solo Turner riesce a salvarsi, mentre Elwood viene ferito a morte da un colpo di pistola. Con il passare degli anni Turner, che ha adottato il nome e l'identità dell'amico, vive seguendo gli ideali di Elwood e realizza il suo sogno di cominciare un proprio business a New York. Negli anni 2010 la polizia comincia a investigare sui crimini perpetrati alla Nickel Academy e Turner decide di tornare a Tallahassee per testimoniare contro i suoi carcerieri e riabilitare il nome di Elwood.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Elwood Curtis, un giovane universitario afroamericano formatosi sugli ideali di Martin Luther King, ottimista e desideroso di rendere il mondo un posto migliore.
  • Jack Turner, un giovane cinico che non ha fiducia nel fatto che gli Stati Uniti potranno mai liberarsi dal loro passato fondato sulla schiavitù e il genocidio.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Il romanzo ha ricevuto un'accoglienza molto positiva da parte della critica, ottenendo recensioni particolarmente entusiaste dal New York Times,[1] dal Washington Post e da The Guardian.[2]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2019 I ragazzi della Nickel è stato tra i finalisti del National Book Critics Circle Award,[3] mentre nel 2020 il romanzo è valso a Whitehead il suo secondo Premio Pulitzer per la narrativa dopo quello vinto tre anni prima per La ferrovia sotterranea.[4]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Parul Sehgal, In ‘The Nickel Boys,’ Colson Whitehead Continues to Make a Classic American Genre His Own, in The New York Times, 11 luglio 2019. URL consultato il 5 maggio 2020.
  2. ^ (EN) The Nickel Boys by Colson Whitehead review – essential follow-up to The Underground Railroad, su the Guardian, 26 luglio 2019. URL consultato il 5 maggio 2020.
  3. ^ Announcing the finalists for the 2019 NBCC Awards – National Book Critics Circle, su www.bookcritics.org. URL consultato il 5 maggio 2020.
  4. ^ (EN) Bill Keveney, Colson Whitehead's 'The Nickel Boys,' Anthony Davis' 'Central Park Five' win Pulitzer Prizes, su USA TODAY. URL consultato il 5 maggio 2020.
Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura