ISDB

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'Integrated Services Digital Broadcasting (ISDB) è lo standard digitale per la televisione e la radio usato in Giappone. L'ISDB ha rimpiazzato lo standard precedente, il MUSE, analogo all'HDTV. Un derivato dell'ISDB, l'ISDB-T International, è stato sviluppato dal governo brasiliano ed è stato largamente adottato in Sudamerica.

L'ISDB, come gli altri standard, si declina in tre forme, a seconda del tipo di tecnica di trasmissione adottata:

ISDB-T[modifica | modifica wikitesto]

Paesi che adottano l'ISDB-T[modifica | modifica wikitesto]

Asia[modifica | modifica wikitesto]

America[modifica | modifica wikitesto]

  • Brasile Brasile (ufficialmente adottato l'ISDB-T International, iniziato il broadcasting digitale)
  • Uruguay Uruguay (ufficialmente adottato ISDB-T International, prove di preimplementazione)[5][6]
  • Perù Perù (ufficialmente adottato ISDB-T International, inizio del broadcasting digitale)
  • Argentina Argentina (ufficialmente adottato ISDB-T International, inizio del broadcasting digitale)
  • Cile Cile (ufficialmente adottato ISDB-T International, inizio del broadcasting digitale)
  • Venezuela Venezuela (ufficialmente adottato ISDB-T International, inizio del broadcasting digitale)
  • Ecuador Ecuador (ufficialmente adottato ISDB-T International, prove di preimplementazione)
  • Costa Rica Costa Rica (ufficialmente adottato ISDB-T International, prove di preimplementazione)
  • Paraguay Paraguay (ufficialmente adottato ISDB-T International, prove di preimplementazione)[7]
  • Bolivia Bolivia (ufficialmente adottato ISDB-T International, prove di preimplementazione)[8][9]
  • Belize Belize (stanno valutando la piattaforma digitale)
  • Nicaragua Nicaragua (ufficialmente adottato ISDB-T International, iniziate le prove di preimplementazione)[10]
  • Guatemala Guatemala (stanno valutando la piattaforma digitale)

ISDB-S[modifica | modifica wikitesto]

ISDB-C[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione