Huis Bergh

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
's-Heerenberg (Paesi Bassi): veduta panoramica di Huis Bergh
Huis Bergh
Huis Bergh.JPG
Stato attualePaesi Bassi Paesi Bassi
Città's-Heerenberg
Coordinate51°52′27.7″N 6°14′27.8″E / 51.874361°N 6.241056°E51.874361; 6.241056Coordinate: 51°52′27.7″N 6°14′27.8″E / 51.874361°N 6.241056°E51.874361; 6.241056
Mappa di localizzazione: Paesi Bassi
Huis Bergh
Informazioni generali
Tiporesidenza
CostruzioneXII secolo-XVIII secolo
Visitabile
Sito webhttp://www.huisbergh.nl/
http://www.absolutefacts.nl/kastelen/data/bergh.htm
voci di architetture militari presenti su Wikipedia
's-Heerenberg: Huis Bergh
Un'ala del castello

Huis Bergh è un castello della cittadina olandese di 's-Heerenberg (comune di Montferland), nella regione dell'Achterhoek (Gheldria), realizzato nella forma attuale nel corso del XVIII secolo, ma le cui origini risalgono al XII secolo.[1][2][3] Un tempo residenza dei signori di Bergh e della famiglia Hohenzollern, è uno dei più antichi[2], oltre che uno dei più imponenti e importanti castelli del Paese[4]

L'edificio è classificato come rijksmonument nr. 526787.[5]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Del casato di Bergh si hanno notizie sin dall'XI secolo[2], mentre il castello è menzionato sin dal secolo successivo[1][2]. In quel periodo fu costruita probabilmente una torre di legno su un'isoletta.[1][2]

Il primo piano del castello fu poi realizzato probabilmente agli inizi del XVI secolo.[1]

Uno dei primi abitanti del castello fu il conte Willem IV van den Bergh (1537-1586), che sposò Maria van Nassau, diventando quindi il cognato di Guglielmo di Nassau.[2]

Durante la guerra degli ottant'anni, il castello fu seriamente danneggiato[1]. Per questo motivo, intorno al 1600 iniziò un'ampia opera di restauro.[1]

L'ultimo proprietario appartenente al casato di Begh fu Oswald III.[2] In seguito, il castello passò nelle mani della famiglia Hohenzollern.[2][3]

Nel 1735, il castello fu seriamente danneggiato da un incendio.[2][3] Fu quindi intrapresa una nuova opera di restauro, voluta dal proprietario Franz Wilhelm van den Bergh-Hohenzollern.[2][3]

Huis Bergh nel 1752

In un documento del 1843, si faceva poi riferimento a vari utilizzi dell'edificio, che fungeva da birreria, rimessa per le carrozze e stalla.[1]

Nel 1912, il castello, rimasto fino ad allora di proprietà della famiglia Hohenzollern, fu ceduto da Wilhelm August von Hohenzollern-Sigmaringen a Jan Herman van Heek, proprietario della fabbrica tessile Van Heek, che fece intraprendere nuovi lavori di restauro.[1][2][3]

Nel 1939 un nuovo disastroso incendio causò gravi danni al castello.[2] L'edificio fu però nuovamente restaurato e riportato allo stato originale.[2]

Dagli anni sessanta del XX seguito, l'edificio fu aperto al pubblico.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h (NL) Bouwgeschiedenis[collegamento interrotto], Huis Bergh - Sito ufficiale. URL consultato il 15 marzo 2016.
  2. ^ a b c d e f g h i j k l m (NL) Huis Bergh, Absolute Facts.nl. URL consultato il 15 marzo 2016.
  3. ^ a b c d e f (NL) Gieles, Roland, Een droom die voortleeft: Huis Bergh, Geschiedenis Beleven. URL consultato il 15 marzo 2016.
  4. ^ (NL) 's-Heerenberg, Plaatsengids. URL consultato il febbraio 2016.
  5. ^ (NL) Huis Bergh, Rijksmonumenten.nl. URL consultato il 15 marzo 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN236130691 · GND (DE5047028-0 · BNF (FRcb16725735d (data)