Hotel Bristol Palace

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hotel Bristol Palace
Genova-AP-1010572.jpg
Ubicazione
StatoItalia Italia
RegioneLiguria Liguria
LocalitàGenova
IndirizzoVia XX Settembre, 35
Informazioni
Condizioniin uso
Inaugurazione1905
StileLiberty
Realizzazione
ProprietarioGruppo Duetorrihotels Spa

Hotel Bristol Palace è uno storico albergo 4 stelle Luxury e ha sede in uno dei palazzi storici di Genova, nella centralissima via XX Settembre.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'hotel, costruito in stile Liberty su disegno dell'architetto Dario Carbone, è stato inaugurato nel 1905 e dal 2012 è membro dell'Associazione Locali storici d'Italia.

Durante la seconda guerra mondiale ospitò il comando tedesco.[1] Al termine del conflitto fu sede del Comitato di Liberazione Nazionale dell'Alta Italia. L'hotel è rinomato per lo scenografico scalone ellittico in marmo bianco che si avvita a spirale fino all'ultimo piano. Negli anni ha ospitato illustri personaggi, tra i quali l'imperatore del Giappone Hirohito e gli scrittori Edmondo De Amicis, Luigi Pirandello e Gabriele D'Annunzio.[1]

Nel 1926 Alfred Hitchcock soggiornò nell'hotel in occasione delle riprese di alcune scene, girate nel porto di Genova, del film Il labirinto delle passioni (The Pleasure Garden)[2] e si narra che la scala ellittica dell'albergo gli abbia dato ispirazione per il film Vertigo.[1]

Attualmente l'hotel è gestito dal Gruppo Duetorrihotels Spa.

Fotos[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Roberto Roggero, Oneri e onori: le verità militari e politiche della guerra di liberazione in Italia, Greco & Greco Editori, 2006.
  • François Truffaut, Il cinema secondo Hitchcock, Il Saggiatore, 2009.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Genova Portale Genova: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Genova