Hotel Bristol Palace

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hotel Bristol Palace
Genova-AP-1010572.jpg
Ubicazione
Stato Italia Italia
Regione Liguria Liguria
Località Genova
Indirizzo Via XX Settembre, 35
Informazioni
Condizioni in uso
Inaugurazione 1905
Stile Liberty
Realizzazione
Proprietario Gruppo Duetorrihotels Spa

Hotel Bristol Palace è uno storico albergo 4 stelle Luxury e ha sede in uno dei palazzi storici di Genova, nella centralissima via XX Settembre.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'hotel, costruito in stile Liberty su disegno dell'architetto Dario Carbone, è stato inaugurato nel 1905 e dal 2012 è membro dell'Associazione Locali storici d'Italia.

Durante la seconda guerra mondiale ospitò il comando tedesco.[1] Al termine del conflitto fu sede del Comitato di Liberazione Nazionale dell'Alta Italia. L'hotel è rinomato per lo scenografico scalone ellittico in marmo bianco che si avvita a spirale fino all'ultimo piano. Negli anni ha ospitato illustri personaggi, tra i quali l'imperatore del Giappone Hirohito e gli scrittori Edmondo De Amicis, Luigi Pirandello e Gabriele D'Annunzio.[1]

Nel 1926 Alfred Hitchcock soggiornò nell'hotel in occasione delle riprese di alcune scene, girate nel porto di Genova, del film Il labirinto delle passioni (The Pleasure Garden)[2] e si narra che la scala ellittica dell'albergo gli abbia dato ispirazione per il film Vertigo.[1]

Attualmente l'hotel è gestito dal Gruppo Duetorrihotels Spa.

Fotos[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Roberto Roggero, Oneri e onori: le verità militari e politiche della guerra di liberazione in Italia, Greco & Greco Editori, 2006.
  • François Truffaut, Il cinema secondo Hitchcock, Il Saggiatore, 2009.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]